Cronaca

Rifiuti e collegamenti con la criminalità barese, il caso Bisceglie

La Redazione
Raccolta differenziata
La ricostruzione della vicenda nell'articolo pubblicato oggi dalla Gazzetta del Mezzogiorno
scrivi un commento 2354

Bari, allarme Prefettura. «Nei rifiuti il clan Parisi». E' il titolo di un articolo pubblicato nelle pagine regionali dell'edizione di oggi della Gazzetta del Mezzogiorno. L'articolo porta la firma del giornalista Massimiliano Scagliarini.

nn

Nell'articolo si tenta una ricostruzione della vicenda che ha portato la Prefettura di Bari ad emettere il provvedimento di "interdittiva antimafia" nei confronti Camassambiente spa. Una vicenda portata alla luce proprio dal ricorso presentato al Tar dall'azienda nei confronti del Comune di Bisceglie.

nn

Dall'articolo viene fuori un quadro davvero preoccupante della situazione. In particolare proprio per ciò che concerne il Comune di Bisceglie. 

nn

Ecco il testo completo dell'articolo pubblicato dalla Gazzetta del Mezzogiorno.

nn

In un passaggio di questo articolo si parla proprio di alcune vicende legate alla criminalità: «La situazione – scrive Massimiliano Scagliarini – non è meno preoccupante a Bisceglie, dove risultano (o risultavano) dipendenti della Camassa tre degli indagati per il tentato omicidio del buttafuori Sabino Caccavo che ad agosto scorso si era opposto al loro ingresso in un locale. A fronte di 106 dipendenti, secondo la Prefettura di Bari, 25 avrebbero precedenti penali o di polizia: tra loro, numerosi parenti di «pregiudicati storici» di Bisceglie, alcuni dei quali con precedenti per traffico di droga e ritenuti organici al clan Capriati di Bari».

nn

Una delle tre persone indicate nell'articolo, oltre alla vicenda del buttafuori, ha legato il suo nome anche ad un altro evento inquietante: l'aggressione subita dal Sindaco di Bisceglie ed, all'epoca dei fatti, Presidente della Bat, Francesco Spina. Quest'ultimo nel 2014 venne affrontato sotto la sede di Palazzo San Domenico, proprio da questo giovane che lo colpì al volto con un pugno procurandogli una ferita all'orecchio, costringendo il Primo cittadino ad un delicato intervento chirurgico. 

nn

 

n

mercoledì 18 Gennaio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 17:26)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti