Politica

Bisceglie 2018: «invitiamo i biscegliesi a fare la differenziata»

La Redazione
La coalizione Bisceglie 2018
La posizione di Forza Italia, Noi con Salvini e il Torrione
scrivi un commento 279

La coalizione Bisceglie 2018, ovvero Forza Italia, Noi con Salvini e Il Torrione hanno espresso la loro posizione presso la sede di Forza Italia sul tema della raccolta differenziata.

nn

L'ex deputato europeo Sergio Silvestris: "Noi siamo per la raccolta differenziata – ha spiegato Silvestris – crediamo in una città più civile e moderna e invitiamo i cittadini biscegliesi a fare la differenziata nonostante i tanti disagi; – ha proseguito – noi contestiamo il modo in cui la differenziata è stata organizzata; contestiamo la scelta dei mastelli:

nn

-scomodi per anziani costretti all'esposizione in fasce orarie a volte impossibili;

nn

-scomodi per anziani o famiglie che devono scendere più piani a piedi

nn

-scomodi per chi abita in appartamenti piccoli perchè ingombranti;

nn

-scomodi per chi non ha balconi o ha balconi piccoli per gli odori che emanano;

nn

-scomodi per i condomini con più di 8 utenza perchè si forma un eccessivo accumulo di mastelli davanti al portone.

nn

Contestiamo la mancata attivazione della tariffazione puntuale: La raccolta a mastelli serve esclusivamente a garantire un risparmio nella tassa alle famiglie che differenziano meglio. Purtroppo questo servizio non è attivo, quindi oggi le famiglie subiscono il disagio dei mastelli senza il privilegio del risparmio. Inoltre, l'attivazione di questo servizio, se e quando avverrà, comporterà un costo aggiuntivo, che quindi no determinerà alcun vantaggio alle tasche dei biscegliesi. Silvestris ha proseguito con le contestazioni

nn

 -Contestiamo la divisione della città in 3 zone di raccolta perchè si sta creando un grave disagio ed enorme confusione su giorni e orari di esposizione tra chi riceve i volantini;

nn

-Contestiamo la gestione di grandi utenze (negozi o attività commerciali) come le piccole.

nn

-Contestiamo la mancanza di una preventiva fase di ascolto e raccolta suggerimenti.

nn

-Contestiamo la mancanza di una seria fase di informazione, formazione e sensibilizzazione.

nn

Ha completato le contestazioni dicendo – Di tutti questi disservizi sono responsabili in modo uguale l'amministrazione comunale che ha bandito la gara, valutato il progetto e avviato il servizio, e il gestore, che ha presentato il progetto e se ne occupa direttamente. Il tentativo del Sindaco uscente di scaricare tutta la responsabilità sul gestore, dimostra che anche lui ha preso atto del grande fallimento cui si è andato incontro".

nn

Dopo l'esamina delle contestazioni ha avanzato cinque proposte:

nn

1 – Utilizzare in tutta la città e per utte le utenze il sistema di raccolta condominiale (bidoni da 240 litri) come quelli attualmente in uso nelle zone "Seminario" e "Sant'Andrea", che elimina l'ingombro dei mastelli e permette una minima flessibilità degli orari di conferimento per casi particolari(anziani, anziani soli, disabili)

nn

2 – Attivare immediatamente le due stazioni mobili previste dall'appalto e altre due stazioni volanti in zone centrali presso spazi pubblici

nn

3 – Avviare immediatamente la realizzazione di altre due isole ecologiche su terreni di proprietà comunale presso l'ex depuratore (al servizio della zona "Cittadella" e "San Francesco") e accanto all'attuale depuratore in via Lama di Macina, anche per ridurre il flusso di cittadini all'isola di Carrara Salsello la cui elevata pericolosità determinata dal sovraffollamento e dal passaggio di mezzi pesanti aumenta di giorno in giorno

nn

4 – Modificare il regolamento urbanistico del comune di Bisceglie, prevedendo immediatamente per le nuove costruzioni gli stalli destinati ad accogliere le attrezzature per la raccolta differenziata

nn

5 – Ridurre il costo del servizio per ridurre la tassa, riducendo il personale attraverso l'eliminazione di quelle figure apicali non strettamente necessarie all'espletamento del servizio, lievitate negli ultimi anni (15 assunti in più nel 2015).

nn

Ha terminato il suo intervento chiarendo che riguardo le inchieste giudiziarie, "lasciamo questi aspetti alla magistratura inquirente e giudicante nella quale riponiamo assoluta fiducia."

n

venerdì 20 Gennaio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 17:26)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti