Cronaca

Il secondo Circolo “V. Caputi” ottiene 136 mila euro di finanziamento dalla Regione

Pinuccio Rana
Il secondo Circolo "V. Caputi"
Altri 19 mila euro per il progetto per la scuola dell'infanzia
1 commento 729

Nei giorni scorsi, nell’Aula Magna della Scuola Arc. V. Caputi di Bisceglie, alla presenza di una folta rappresentanza di genitori, il Secondo Circolo Didattico ha presentato il progetto denominato “Nessuno è un’isola”.

nn

La scuola ha ottenuto i finanziamenti ammontanti a 136 mila euro per la scuola primaria e 19.000 euro circa per il progetto per la scuola dell’infanzia partecipando al bando con Avviso Pubblico n. 11/2016 della Regione Puglia-servizio-formazione-professionale-progetto “Diritti a scuola 2016 –2 del  Bollettino Ufficiale della Regione Puglia del n* 140 del  07/12/2016. L'Accordo di partenariato tra MIUR e Regione Puglia prevede tra gli obiettivi strategici dell'Asse prioritario X quello di "Investire nell'istruzione, nella formazione e nell'apprendimento permanente".

nn

Nell'ambito dell'avviso ogni scuola ha obbligatoriamente candidato una proposta progettuale contenente al proprio interno le diverse articolazioni disciplinari (definite sezioni). Pertanto, la singola proposta progettuale del Secondo circolo è stata articolata  in determinate combinazioni disciplinari. Il progetto presentato contiene  le seguenti tipologie disciplinari:

nn

    n

  • sezione tipologia A (obbligatoria) mirata alle competenze di ITALIANO ;
  • n

  • sezione tipologia B(obbligatoria)mirata alle competenze di MATEMATICA, SCIENZE;
  • n

  • sezione tipologia B2 (obbligatoria) mirata alle competenze delle LINGUE STRANIERE;
  • n

  • sezione tipologia C (obbligatoria) mirata al sostegno psicologico, all'orientamento scolastico e professionale, all'educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità;
  • n

  • sezione tipo D (facoltativa) mirata all'aggiornamento delle conoscenze del personale della scuola.
  • n

  • sezione tipo E (facoltativa) mirata alla sperimentazione delle LINGUE STRANIERE nella scuola dell’infanzia.
  • n

nn

Il progetto per il miglioramento delle competenze in lingua madre, denominato “Parole senza frontiere” è rivolto a tutte le classi terze del Circolo; la sezione progettuale  per consolidare le competenze matematiche è rivolto alle classi quarte e il progetto “English for us” è mirato per un modulo alle classi quinte e per l’altro modulo alle classi prime e seconde. Tutte le sezioni della scuola dell’infanzia eterogenee  ed omogenee parteciperanno alla sperimentazione delle prime conoscenze in  modo ludico della lingua inglese con il progetto denominato :”Happy English”.

nn

La scuola ha concorso al bando con un modulo progettuale denominato ”Collega- menti”  per prevedere la presenza di esperti quali uno psicologo per  un ammontare  di 120 ore da destinare agli alunni, docenti e genitori e e di un giurista per realizzare laboratori di educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità.

nn

Inoltre  la parte progettuale “Formattiviamoci” sarà destinata ai docenti del circolo per la formazione e l’aggiornamento. A breve la scuola si impegnerà a pubblicare i rispettivi bandi per il reclutamento degli esperti per espletare tali progetti, mentre sono già in servizio 7 docenti, due collaboratori scolastici e un assistente amministrativo reclutati con l’accordo della Regione Puglia e l’Ufficio scolastico Regionale. Tale progetto ai genitori della scuola dell’infanzia presenti a scuola in vista delle iscrizioni aperte per l’anno scolastico venturo, giovedì 19 gennaio scorso. L’importo sarà utilizzato per realizzare il progetto “Nessuno è un’isola”, fortemente voluto dal dirigente scolastico Gaetano Ragno e dall’insegnante Angela Cosmai.

nn

 

n

sabato 21 Gennaio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 17:18)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
spagnoletti annalisa
spagnoletti annalisa
5 anni fa

Non sarebbe male,visto il finanziamento poter sistemare anche la palestra di Don Tonino Bello,ogni anno si cerca di sistemale alla meglio,ma chiamare palestra è una parola grossa,per non parlare che alle sez dell’asilo non hanno uno spazio pertinente per fare attività motorie,se non la stessa palestra utilizzata dalle elementari.Vorrei anche far presente che lo stesso marciapiede quello sul lato Clinica Santa Caterina,non rende agibile la viabilità pedonale,perchè attorno agli alberi ci sno buche e lo spazio restante non è sufficiente per camminarci.Grazie se vorrete prendere provvedimenti