Attualità

Vaccino si o vaccino no? Gratuito o a pagamento?

Lucia M. M. Olivieri
Vaccinazione
Continua a tenere banco la questione della vaccinazione per il meningococco B: gratuita secondo la Regione, a pagamento (ancora) per la Asl Bat, la confusione si è diffusa tra i cittadini
scrivi un commento 254

Continua a tenere banco la questione della vaccinazione per il meningococco B: gratuita secondo la Regione, a pagamento (ancora) per la Asl Bat, la confusione si è diffusa tra i cittadini.

nn

Ricapitoliamo: lo scorso dicembre è stata approvata la Legge 40/2016 della Regione Puglia in cui, grazie a un emendamento proposto dal gruppo dei Conservatori e Riformisti, il vaccino in questione diventa gratuito per tutti i nati prima del 2014 (per i bimbi nati dal 2014 in poi lo era già). Eppure, gli utenti che si sono recati dopo il 1° gennaio presso gli ambulatori vaccinali della Asl Bat si sono visti consegnare il bollettino da pagare per la compartecipazione di spesa.

nn

Comprensibili il disagio e le proteste, in un momento in cui molta attenzione è data ai casi di meningite per cui, lo ricordiamo, non esiste alcun allarme particolare, dato che i numeri del 2016 sono assolutamente in linea con le statistiche, se non addirittura inferiori.

nn

Intanto ieri è arrivato il via libera all'unanimità della Conferenza delle Regioni al Piano nazionale vaccini 2017-19, che sarà ratificato ufficialmente durante la Conferenza Stato-Regioni e inserisce nuove vaccinazioni gratuite per tre categorie di età: anti Pneumococco e Zoster per gli anziani, anti Meningococco b, Rotavirus e Varicella per i più piccoli, anti Papillomavirus anche agli adolescenti maschi. 

nn

Per quanto attiene specificatamente alla Regione Puglia, ieri il Presidente Emiliano ha rassicurato diversi utenti tramite il suo profilo Facebook che «la Regione Puglia intende assolutamente rispettare quanto previsto dalla legge finanziaria 40/2016 e le successive indicazioni ministeriali. Non si può però distribuire senza un calendario vaccinale. 
n
nLa Commissione Regionale Vaccini si riunirà in ogni caso il prossimo lunedì 23 gennaio per stabilire le priorità, aggiornamenti del calendario vaccinale e modalità operative. 
n
nA seguito di queste indicazioni saranno le stesse ASL a divulgare le necessarie comunicazioni agli interessati per procedere».

nn

Anche nella Asl Bat era stata diramata una nota in cui si specificava che «con la L.R. n.40/2016 è stata disposta, all’art. 52, la gratuità della vaccinazione antimeningococcica di tipo B anche per i nati prima del 2014, cioè estesa gratuitamente per tutte le fasce della popolazione. Per dare applicazione completa a questa norma, è necessario aspettare indicazioni univoche Regionali (Assessorato e Commissione Regionale Vaccini), in merito ad un corretto inserimento di eventuali nuove coorti, nel Calendario Regionale Vaccini».

nn

Che cosa fare, allora, per chi volesse vaccinarsi gratuitamente contro il meningococco B e non rientrasse nelle fasce esenti, o almeno, non ancora? Forse il consiglio più prudente è di aspettare qualche giorno e seguire le evoluzioni della vicenda, anche per non sovraccaricare ulteriormente il nostro affollatissimo ufficio vaccinazioni.

n

sabato 21 Gennaio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 17:26)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti