Cronaca

L’ex pm, Antonio Savasta, comparirà dinanzi al Tribunale di Lecce per rispondere all’accusa di abuso edilizio

La Redazione
Tribunale di Trani
Con lui saranno chiamate a comparire altre sette persone, tra le quali i suoi due fratelli, proprietari di Masseria San Felice di Bisceglie
scrivi un commento 321

Dal prossimo luglio l'ex pm di Trani, Antonio Savasta sarà chiamato a comparire davanti al Tribunale di Lecce con altre sei persone per aver realizzato lavori presso una masseria trasformandola in un resort di lusso senza autorizzazioni. Dovranno comparire per rispondere ai reati di lottizzazione abusiva e violazione del codice dei Beni culturali e del paesaggio. 

nn

Secondo l’accusa, l'area verde della masseria sarebbe stata trasformata in una zona spianata con breccia per uso parcheggio e sarebbe stata realizzata inoltra una tettoia di circa 200metri quadri, pavimentazione non autorizzata e costruzioni di muretti in cemento armato. Oltre all'ex pm di Trani, saranno processati anche Francesco Paolo ed Emilia Maria Savasta, fratelli di Antonio e proprietari della Masseria San Felice di Bisceglie, l'amministratore della società che gestiva la struttura, Angelo Sanseverino, Antonio Recchia, direttore dei lavori, Giacomo Losapio, dirigente ufficio tecnico del comune di Bisceglie e Giovanni Misino, responsabile del procedimento amministrativo per il rilascio del permesso a costruire.

nn

Abuso edilizio consumatosi su «un immobile di interesse storico, ambientale e paesaggistico sul quale vigeva divieto assoluto di nuove costruzioni, demolizioni e trasformazione».

n

giovedì 2 Marzo 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 16:18)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti