Cronaca

Barriere architettoniche in Stazione, il Tar respinge il ricorso delle Ferrovie

La Redazione
Sit-in di protesta in Stazione contro Rfi
Confermata la legittimità dell'ordinanza del sindaco Spina
1 commento 419

Da  anni RFI  (la società che gestisce gli impianti ferroviari italiani), aveva  previsto progettualmente l’installazione di  ascensori per consentire alle persone diversamente abili e alle mamme con passeggini di raggiungere i binari della stazione senza rischiare il loro attraversamento.

nn

I recenti lavori di pedonalizzazione e la realizzazione dei progetti di mobilità sostenibile nel centro urbano avevano destato le attenzioni di tanti cittadini abitanti aldilà della ferrovia che,  volendo raggiungere  il centro urbano a piedi, trovavano oggettive difficoltà ad attraversare la linea ferroviaria se costretti all’utilizzo di carrozzine.  

nn

Preso atto che tale progetto era rimasto sulla carta  e divenuta assolutamente improrogabile l’eliminazione delle barriere architettoniche, il sindaco Francesco Spina aveva richiesto a RFI, con apposita ordinanza sindacale, la realizzazione in tempi brevi delle strutture progettate e a metà dicembre scorso aveva partecipato ad un sit-in di sensibilizzazione sulla vicenda davanti alla stazione ferroviaria  insieme alle associazioni di volontariato.

nn

Lo rende noto un comunicato diffuso da Palazzo di città.

nn

«Con ordinanza n. 105/2017 – si legge nella nota – il TAR Puglia ha respinto il ricorso di RFI contro la sopra citata ordinanza sindacale confermando la legittimità del provvedimento  del sindaco Spina con il  quale era stato  ordinato l’abbattimento delle barriere architettoniche presso la stazione ferroviaria di Bisceglie.  Il Comune di Bisceglie è costituito in giudizio con l’avv. Gennaro Notarnicola di Bari.

nn

Nel giudizio amministrativo presso il  TAR Puglia, al fine di sostenere l’ordinanza sindacale è intervenuta l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Bat,  presieduta dal dott. Franco Giangualano e rappresentata in giudizio dall’avv. Nicolò Mastrapasqua. RFI dovrà ora ottemperare nei termini di cui dell’ordinanza sindacale per installare rendere operativi immediatamente gli ascensori progettati da anni e mai realizzati».

nn

 “Mi spiace che RFI, con cui abbiamo avuto sempre rapporti corretti dal punto di vista istituzionale – ha dichiarato il sindaco Spina –  abbia inizialmente dichiarato di voler realizzare le opere in questione per poi impugnare, in modo contraddittorio la mia ordinanza sindacale che mirava alla realizzazione immediata delle stesse”.

n

venerdì 3 Marzo 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 16:18)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Giacomo Lopopolo
Giacomo Lopopolo
5 anni fa

Buongiorno signor Sindaco, grande apprezzamento per l’interesse nei confronti della citta. Per rendere accettabile la pedonalizzazione per i cittadini ” aldilà ” della ferrovia nei giorni di pioggia bisognerebbe studiare qualcosa per drenare l’acqua che ristagna. Sicuro del suo interessamento, con stima la saluto