Attualità

Riflettori puntati sulla campagna di controllo e manutenzione degli impianti termici, termoidraulici pronti ad indire lo stato di agitazione

La Redazione
Termoidraulici
«Non sono chiare le procedure, gli obblighi di cittadini e manutentori, non sono chiari i termini entro i quali i cittadini devono adempiere e la categoria operare»
scrivi un commento 307

La Categoria degli Impiantisti termo-idraulici aderenti a Confartigianato Imprese e CNA BAT segue con estrema attenzione l’evolversi della Campagna recentemente indetta dalla Provincia BAT stanti le numerose incertezze che riguardano le modalità di attuazione della stessa.

nn

Nel territorio di competenza sono interessate centinaia di imprese del settore Manutenzione Impianti e tutta la cittadinanza residente tenuta, secondo le normative vigenti, ad ottemperare alla richiesta di autodichiarazione che la Provincia ad essi rivolge. La Campagna, tuttavia, presenta numerosi aspetti di incertezza che non consentono uno svolgimento ordinato delle attività da parte delle imprese del settore che operano a servizio dei cittadini.

nn

«Non sono chiare le procedure, gli obblighi di cittadini e manutentori – affermano Leonardo Di Cosmo, presidente della categoria Termo-idraulici di Confartigianato Andria e referente del settore impiantistico del Comprensorio Nord Barese di Confartigianato, e Stefano Sciancalepore,  responsabile CNA BAT settore Impianti –, non sono chiari i termini entro i quali i cittadini devono adempiere e la categoria operare. Non è chiaro neppure quale sia l’Ufficio preposto a interloquire con cittadinanza e operatori professionali per dipanare ogni incertezza.

nn

Non esiste una interlocuzione con un Dirigente all’uopo preposto ma solo un dialogo, che riteniamo improprio, con una Società privata – la SEPI – cui dovrebbe essere affidato esclusivamente il compito di fornire un servizio informatico per l’invio della documentazione richiesta. In assenza di un riferimento pubblico, che in una Pubblica amministrazione non può mai mancare – hanno proseguito i responsabili – tutta la Comunità è allo sbaraglio, nelle mani del “sentito dire” e di una inaccettabile lassismo. Per questa ragione abbiamo richiesto – senza nessuna risposta- un tavolo di confronto con il Dirigente dell’ufficio Impianti Termici della Provincia Bat Ing. Mario Maggio per chiarire i dubbi e rappresentare criticità».

nn

Per questi motivi, ed in assenza di segnali ulteriori da parte dell’ufficio preposto Provinciale, la Categoria degli Impiantisti Termoidraulici di Confartigianato e CNA BAT settore Impianti è pronta ad indire una manifestazione pubblica di protesta aprendo ufficialmente lo stato di agitazione della categoria.

n

mercoledì 8 Marzo 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 16:10)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti