La stoccata

Caso Spina, il segretario regionale Pd mette all’angolo Rigante: «Affermazioni intollerabili»

La Redazione
Marco Lacarra
Marco Lacarra interviene sulle diatribe che si sono scatenate a Bisceglie dopo la chiusura del tesseramento
scrivi un commento 754

"È arrivato il momento di dire basta. Nella provincia Bat i dirigenti dei circoli locali del Pd non possono mettere in discussione le decisioni o le questioni del partito attraverso i mezzi di informazione, anziché gli organi competenti del partito stesso. Sui tesseramenti ci sono giudizi dei tre organi di garanzia del Pd ai vari livelli (provinciale, regionale o nazionale) che hanno la prevalenza. Ma qualora si vogliano metterli in discussione, invito chi di dovere a farlo nelle sedi opportune".

nn

Lo sostiene Marco Lacarra, segretario regionale del Partito Democratico in Puglia, intervenendo sulle diatribe scatenatesi tra Barletta e Bisceglie a chiusura del tesseramento 2016.

nn

"Ci sono affermazioni di alcuni segretari cittadini non tollerabili proprio per l'ambito in cui sono state formulate", spiega ancora Lacarra.

nn

"La più elevata espressione di democrazia è il dibattito, ma non gli attacchi sulla stampa. Mi rendo conto che, in presenza di dati inoppugnabili, qualcuno cerchi di compiere l'ultimo disperato gesto. Ma sicuramente nulla cambierà se gli attacchi continueranno a essere veicolati tramite comunicati stampa e interventi ad hoc sulle pagine dei giornali. Questa non è censura, ma – conclude – salvaguardia della democrazia".

n

venerdì 17 Marzo 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 15:54)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti