Politica

Galantino: «Ottima affermazione di Renzi a Bisceglie. Ora tutti al voto il 30 aprile»

La Redazione
Emiliano
L'analisi delle pre-primarie a firma del Componente della Direzione Regionale del Partito democratico
scrivi un commento 243

Prosegue l'analisi del risultato pre-congressuale a Bisceglie del Partito democratico. Oggi riceviamo e pubblichiamo un intervento a firma di Tommaso Galantino, Componente Direzione Regionale Pd.

nn

«Si è svolta sabato scorso, 1 aprile, a Bisceglie, presso il Monastero Santa Croce, in un clima di sereno e civile confronto, la prima fase delle Primarie del Partito Democratico. C’è stata una notevole partecipazione d’iscritti al Partito, chiamati a votare sulle tre mozioni Congressuali presentate.

nn

Ottimo è stato il successo conseguito dalla lista che fa riferimento all’ex Premier Matteo Renzi, che in Italia si è affermato con oltre il 68% dei consensi, la maggioranza assoluta, mentre a Bisceglie ha riportato con 382 voti uno dei piu positivi risultati registrati nella Bat ed in Puglia.

nn

Non era facile fronteggiare il forte peso politico del Governatore Emiliano. Interessante e costruttivo è stato il dibattito sviluppatosi durante la Convenzione. Il  relatore della mozione Renzi ha messo in evidenza le tantissime e diverse riforme realizzate dal Governo dell’ex Premier negli oltre 1000 giorni di Suo Governo. Gli effetti dei provvedimenti approvati si stanno evidenziando proprio in questi giorni sono cresciuti i consumi ed il potere d’acquisto delle famiglie ( + 1,6 di maggior rialzo dopo 15 anni), è cresciuto il risparmio, è diminuito il rapporto deficit/pil al 2,4 % nel 2016, nel febbraio scorso si e’ verificato anche un calo della disoccupazione giovanile, gli indicatori economici e sociali sono ormai passati tutti dal segno meno al segno piu, dopo la lunga fase di recessione della nostra economia e della occupazione ereditata da Renzi. Questi sono dati di fatto, non invenzioni, segno che siamo sulla strada giusta e che bisogna continuare.

nn

Non vanno, comunque, sottaciute le leggi sui diritti civili, quella sull’autismo e sulle disabilità, l’eliminazione dell’IMU e della TASI sulla prima casa, del taglio dell’IRES (dal 27,5 % al 24 % ), della soppressione di Equitalia, dell’aumento delle pene per i reati di corruzione, dell’Istituzione dell’ANAC con CANTONE, della flessibilità di bilancio ottenuta in Europa, del completamento dopo 50 anni dell’autostrada Salerno/ Reggio Calabria, dei 5 mld di Euro stanziati per la digitalizzazione, della cancellazione del segreto bancario, della legge sul caporalato, dei sei mld per l’edilizia scolastica e dell’assunzione dei 170.000 docenti nella Scuola, del bonus bebè per tre anni per ogni bambino nato. Potremmo continuare all’infinito. Certo, non sono mancati gli errori. Ma questo succede solo quando si opera e si lavora. Chi non fa non sbaglia mai.

nn

Invitiamo, pertanto, tutti i cittadini a partecipare alle Primarie del prossimo 30 aprile per sostenere concretamente MATTEO RENZI e sconfiggere i Signor NO. Grazie a RENZI l’Italia s’è desta».                           

n

venerdì 7 Aprile 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 15:28)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti