Attualità

Gran finale di Auand Days, la residenza musicale a Bisceglie

La Redazione
Gran finale di Auand Days
Sabato 8 aprile al Teatro Garibaldi con Don Karate dirige l'Orchestra Speciale Don Uva e The Auanders
scrivi un commento 136

Si conclude Auand Days, residenza musicale organizzata a Bisceglie da Auand Records, sistemaGaribaldi e Comune di Bisceglie.

Quattro gli appuntamenti in programma sabato 8 aprile: alle ore 13.30 al Verde Matematico guitar solo performance di Manlio Maresca, Abbraccio della Vita ospita alle ore 15.00 l’incontro con gli avvocati Marco Barbone e Francesca Gesuè su Diritti, tutela, contratti e alle ore 17.00 Alessandro Veltroni di Bieffe Musica su Le Società Cooperative nella Musica.

Gran chiusura al Teatro Garibaldi alle ore 21.00 (ingresso euro 10,00) con i concerti Don Karate dirige l’Orchestra Speciale Don Uva e The Auanders. Don Karate dirige l’Orchestra Speciale Don Uva, che sarà replicato domenica alle ore 11.30, è un concerto speciale che ha debuttato nel 2016 in una formula analoga nel festival Young Jazz di Foligno: la musica come idioma universale si fa veicolo espressivo e abbatte le mura del pregiudizio aprendo un varco attraverso il quale i pazienti del Don Uva creano una finestra sul mondo. Difficile stabilire chi sia ad osservare dentro.

The Auanders, ensemble all stars composto da jazzisti che hanno pubblicato dischi con l’etichetta Auand vede sul palco Alessandro Presti alla tromba,Gaetano Partipilo al sax contralto, Piero Bittolo Bon al sax contralto, Federico Pierantonial trombone, Filippo Vignato al trombone, Francesco Diodati alla chitarra, Simone Graziano Fender Rhodes, Francesco Ponticelli al basso elettrico, contrabbasso, Matteo Bortone al contrabbasso e infine Enrico Morello alla batteria.

Auand Days ha messo in risalto quanto spesso resta nascosto della produzione musicale, quanto abitualmente accade nelle sale prove e di registrazione ovvero il lavoro attento di ideazione e realizzazione di qualcosa di nuovo a partire dal dialogo e dal reciproco scambio fra musicisti. Qualcosa di più e di meno di un festival musicale: non una vetrina, ma un laboratorio aperto alle influenze dell’incontro fra artisti e pubblico. Auand Records, che organizza Auand Days con sistemaGaribaldi e il supporto del Comune di Bisceglie, dal 2001 svolge un’instancabile attività al servizio della giovane scena musicale conquistandosi un ruolo di riferimento, non solo nazionale, per molti talenti emergenti del panorama jazz Italiano e per gli appassionati delle nuove frontiere della musica.

sabato 8 Aprile 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 15:21)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti