Cronaca

#ioleggoperché, il II Circolo Didattico promuove la lettura

Leonardo Cocola
#ioleggoperché a Bisceglie
Il bilancio di questa iniziativa che a Bisceglie ha coinvolto la Libreria Marconi
scrivi un commento 48

«Il dirigente del 2^ Circolo Didattico, prof. Gaetano Ragno e l’insegnante referente della Lettura e della Biblioteca, Tonia Rana, esprimono un sincero ringraziamento alla libreria “Marconi” di Bisceglie in riferimento all’iniziativa ”Io leggo perchè”, che ha consentito, gemellandosi con la nostra Scuola, di ricevere libri per creare o arricchire la biblioteca della Scuola».

E’ quanto si legge in una nota diffusa dal II Circolo didattico.

“I libri devono girare, passare di mano in mano. Devono essere ovunque ed essere a disposizione di tutti”. È stata questa la filosofia della seconda edizione di #ioleggoperché che ha mirato a creare biblioteche nei luoghi di lavoro, nelle tante scuole che non ne hanno una o ad aumentare il numero di volumi ospitati. Si è trattata di una campagna di promozione del libro e della lettura organizzata dall’Aie, l’Associazione Italiana Editori, sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura del Mibact e in collaborazione con Ali (Associazione Librai Italiani- Confcommercio), Aib (Associazione Italiana Biblioteche) e Confindustria – Gruppo tematico Cultura.

Sulla piattaforma online www.ioleggoperche.it sono confluite scuole, aziende e librerie partecipanti, che hanno stretto gemellaggi legati alla vicinanza in termini geografici.

Circa 1.000 librerie coinvolte hanno accolto i cittadini che hanno acquistato un libro per donarlo a una biblioteca scolastica, proprio nei giorni di Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole.

Il numero totale dei libri donati a livello nazionale è stato raddoppiato dagli Editori Italiani e suddiviso in parti uguali tra tutte le Scuole che ne avevano fatto richiesta, dal 15 al 30 Marzo 2017.

«La nostra Scuola – si legge ancora nella nota -, attenta a tutte le promozioni legate alla Lettura, gemellatasi con la libreria “Marconi”, ha richiesto e, dopo avviso di conferma, ritirato il pacco del raddoppio, inviato dagli Editori. “Nel libro ci si isola e ci si apre, si comunica, si prende posizione, si cresce culturalmente e socialmente”; i nostri piccoli lettori ringraziano gli editori per questa opportunità offerta, che consentirà loro di avere tra le mani libri “nuovi” da sfogliare e leggere con piacere».

mercoledì 26 Aprile 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 14:56)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti