Cultura

Il Cub per l’Unesco di Bisceglie in trasferta a Casamassima

Francesco Sinigaglia
L'iniziativa dei Club per l'Unesco a Casamassima
Rappresentata dal presidente Pina Catino
scrivi un commento 172

Il preambolo dell’atto Costituzionale UNESCO recita: “Bisogna agire per i diritti Umani, per noi Operatori di Pace della Federazione per l’UNESCO, poiché le guerre nascono nella mente degli uomini e nella mente degli uomini devono essere costruite le difese della Pace, perché la pace è una virtù non è assenza di guerra”.

Tale citazione chiarisce con efficacia il ruolo fondamentale e la dimensione della missione etica dell’UNESCO e dei Club della WFUCA che, come l’intera Organizzazione delle Nazioni Unite, sono nati dall’immensa aspirazione alla pace, cresciuta in seguito alle drammatiche esperienze di guerra del secolo scorso.

Si è inaugurata il 27 aprile 2017 – ore 17,00 – presso la sede dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci Sezione di Casamassima, via Monti 4, adiacente Piazza Aldo Moro, in anteprima Internazionale la Mostra itinerante “Dialogo con la Memoria” I. M. I. (Internati Militari Italiani) a cura dello Storico 1° e 2° Guerra Mondiale Vitoronzo Pastore.

Organizzata da A.N.C.R – Associazione Nazionale Combattenti e Reduci Sezione di Casamassima – in collaborazione con l’A.N.S.I. – Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia Sezione di Casamassima, con il patrocinio di Club per l’UNESCO di Bisceglie, Accademia “Italia in Arte nel Mondo” Associazione Culturale, ArcheoClub d’Italia Onlus sede di Bisceglie e CasamassimaWeb.it – La Voce del Paese

Sono intervenuti in ordine di sequenza: dopo il saluto alla Bandiera Italia e la lettura del preambolo dell’Atto Costitutivo UNESCO declamato dalla Docente Filomena Capurso – Presidente Revisore dei Conti Club per l’UNESCO di Bisceglie; Pina Catino – Presidente Club per l’UNESCO di Bisceglie, la quale ha ricordato il messaggio di Irina Bokova Direttore Generale UNESCO; Prof. Giuseppe Emilio CARELLI, poeta – poesie in vernacolo casamassimese sulla guerra; Prof. Vito DE TOMMASO storico. Hnno moderato: Francesca DELL’AIA e Luna PASTORE.

Il curatore della Mostra Vitoronzo Pastore ha disquisito sui documenti esposti, nonché sui luoghi della vergogna “An den Kriegsgefangenen”, Corrispondenza dai Stammlager, Campi di lavoro, piastrine dei prigionieri di guerra, messaggi della C. R. I., documenti in lingua tedesca e bilingue, Campi di prigionia in Italia.

Durante l’intervento della Presidente del Club per l’UNESCO di Bisceglie, Pina Catino ha tenuto a sottolineare che: “Il Club sostiene e promuove le azioni dello Storico Vitoronzo Pastore nel comune proposito di promuovere la pace attraverso la cooperazione intellettuale per affrontare le sfide che la comunicazione e la cultura pongono in questi anni. Il potere della conoscenza, dell’informazione e dell’educazione siano strumenti di lotta. Più conosciamo la nostra storia e quella degli altri, più tessiamo dei legami con l’umanità. La trasmissione della storia favorisce la solidarietà e traccia un’umanità più unita, più giusta e più pacifica. I siti del patrimonio UNESCO, i Siti messaggeri di Pace o Testimoni di una Cultura di Pace, i musei, i documenti e le tracce del passato svolgono, hanno un ruolo fondamentale nell’educazione e possono aiutare ogni cittadino, di qualunque età, a denunciare le falsificazioni di coloro che sfruttano l’ignoranza, la paura e l’odio dell’altro”.

La mostra sarà aperta dal 28 aprile al 6 maggio 2017, dalle ore 16:30, alle ore 18:30. Per visite collettive, Associazioni e Scuole di ogni ordine e grado, contattare il n. telefonico 3475905224.

sabato 29 Aprile 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 14:48)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti