Cronaca

“La verità nascosta”, gli scritti di Aldo Moro riletti in chiave musicale

La Redazione
Le verità nascoste a Bisceglie
Appuntamento al Teatro Garibaldi di Bisceglie
scrivi un commento 245

Gli scritti di Aldo Moro durante la sua prigionia “riletti” in chiave musicale per riscoprire la memoria storica dei tragici fatti che lo videro protagonista negli anni di piombo, per dare una testimonianza non politica ma “morale” dello statista ucciso dalle Brigate rosse, per mettere in luce soprattutto le sue eccezionali doti umane e sociali.

Così è stata concepita “La verità nascosta”, l’opera da camera di Biagio Putignano, dedicata ad Aldo Moro, che andrà in scena domani, mercoledì 17 maggio, alle ore 21, sul palcoscenico del Teatro Garibaldi di Bisceglie.

Lo spettacolo è organizzato dal Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” di Bari, con la partecipazione dell’Accademia in arte nel mondo e il patrocinio di Provincia di Lecce, Regione Puglia, Città di Lecce, Comune di Maglie, Comune di Bisceglie, Società italiana di musica contemporanea, Fondazione F. Capece.

L’iniziativa, promossa in occasione del 100° anniversario della nascita di Moro, vanta anche il patrocinio della Postulazione del Processo di Beatificazione e Canonizzazione del Servo di Dio, Aldo Moro, perché l’opera inquadra in pieno la spiritualità e la cristianità dello statista.

I testi scritti da Aldo Moro sono stati selezionati da Enzo Quarto, giornalista Rai, e da Biagio Putignano, che ha anche musicato l’opera. Aldo Moro sarà interpretato dal baritono Stefano Stella, mentre Daniela Guercia e Gianluca Carrisi vestiranno i panni dei due brigatisti.

L’ensemble strumentale del Conservatorio di Musica “Piccinni” di Bari sarà composta da Edoardo Parente, Niccolò Fino (percussioni) e Lorenzo Putignano (pianoforte). Il coro, sempre del Conservatorio barese “Piccinni”, sarà formato da Federica Altomare, Erika Mezzina, Lucrezia Porta, Anastasia Abryutina, Rosa Angela Algerga, Anna Cimarrusti, Giovanni De Bari, Li Sijie, Xiang Wenpeng, Angelo Congedo, Cao Peiyun, Geng Zihao; maestro del Coro Emanuela Aymone, direttore Filippo Lattanzi,.

L’opera, con la regia di Deborah De Blasi, nelle prossime settimane andrà in scena nei più importanti teatri italiani.

Costo del biglietto di ingresso, in vendita al botteghino del Teatro Garibaldi, è di 10 euro.

martedì 16 Maggio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 14:22)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti