Cronaca

«I tre nuovi diaconi sono espressione della vitalità delle nostre comunità parrocchiali»

La Redazione
Don Gaetano Corvasce
L'intervento di don Gaetano Corvasce, Rettore del Seminario diocesano Arcivescovile di Bisceglie
scrivi un commento 469

Come già anticipato nei giorni scorsi da BisceglieLive.it, domani, sabato 20 maggio, saranno ordinati diaconi permanenti tre accoliti del territorio. Tra questi anche un biscegliese.

Su questo appuntamento così importante per la nostra comunità interviene don Gaetano Corvasce, Rettore del Seminario Arcivescovile di BIsceglie. Ecco il testo del suo intervento.

«La nostra Chiesa diocesana avrà il dono di tre nuovi diaconi permanenti sabato prossimo durante la Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Giovan Battista Pichierri nella Cattedrale di Trani alle ore 19,30.

Secondo l’opinione di Claude Bridel “il posto normale del diacono è alle soglie della chiesa, ove egli accoglie e accompagna all’incontro con Dio come a quello con il mondo”, ed è in questo modo che potremmo parlare di questo ministero che è stato rivitalizzato dopo il Concilio Vaticano II.

I diaconi hanno il delicato compito di essere segno di “Cristo servo” in mezzo alla comunità cristiana e di insegnare, soprattutto con il loro stile di vita, la carità alla Chiesa e al mondo. Il diacono, infatti, è chiamato ad un triplice servizio: servizio della Parola, in quanto deve portare la Parola di Dio nella comunità cristiana, lui infatti proclama il vangelo e può tenere l’omelia durante la Messa; servizio della liturgia, in quanto presta servizio all’altare e distribuisce la Comunione, amministra il Battesimo e presiede il matrimonio; servizio della carità, ha il compito di portare il Signore Gesù in tutte le situazioni di povertà da quelle spirituali a quelle materiali.

I tre nuovi diaconi sono espressione della vitalità e dei cammini di fede delle nostre comunità parrocchiali.

Giuseppe Balzano, sposato con Rosaria e padre di tre figli, è della Parrocchia San Giovanni di Barletta, anche se è cresciuto nei gruppi giovanili della Parrocchia Sant’Agostino e sin da quei tempi si è dedicato all’animazione musicale. Con sua moglie si occupa da tempo della pastorale familiare.

Giuseppe Liso, della Parrocchia San Francesco di Corato, originario di Andria, ha avuto modo di irrobustire la sua fede grazie alla spiritualità francescana e al servizio ai malati. E’ sposato con Gina ed ha due figlie.

Francesco Palumbo, sposato con Lucia, e dal loro matrimonio sono nati tre figli. Impegnato nella catechesi e nella Caritas parrocchiale, fin da giovane ha coltivato l’amore per la Parola di Dio e il servizio ecclesiale.

Tutta la comunità diocesana è invitata a vivere la liturgia di ordinazione e a pregare per i nuovi diaconi».

venerdì 19 Maggio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 14:18)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti