Calcio

Il sogno scudetto del Bisceglie calcio sfuma ai calci di rigore

La Redazione
Bisceglie calcio
Sconfitto dal Ravenna, ma tanto rammarico: al 93' nerazzurri in vantaggio, poi la beffa
scrivi un commento 537

Il sogno dello scudetto di serie D per il Bisceglie si spegne dagli undici metri sul terreno del “Recchioni” di Fermo.

Una vera beffa per i nerazzurri che al 93´ erano in vantaggio per 2-1 prima di subire, nell´ultimo minuto di recupero, il goal del pareggio degli emiliani ad opera di Forte.

Nella lotteria dei rigori, ci sono voluti ben 16 tiri dai dischetto prima di decidere la finalista che contenderà al Monza lo scudetto venerdì 2 Giugno.

Decisivo l´errore dal dischetto del giovane Risolo, comunque uno dei protagonisti indiscussi di questa annata calcistica dei nerazzurri.

Il rammarico per questa eliminazione è tanto, ma questo Bisceglie ha ancora una volta meritato gli applausi di tutti i presenti e la riconoscenza di una intera Città, per aver onorato la maglia indossata e aver portato così in alto il nome del centenario club nerazzurro, accarezzando concretamente da vicino la possibilità di conquistare lo scudetto tricolore.

Si chiude così una stagione da protagonisti, disputata da un gruppo fantastico che ha fatto sognare un intero popolo.

La delusione non può esistere per chi ha comunque scritto la storia.

Ora c´è da costruire e scrivere una nuova pagina di questa lunga storia, c´è da programmare una nuova e importante stagione nel campionato di Lega pro.

La cronaca del match a cura dell’ufficio stampa del Bisceglie Caclio:

Bisceglie e Ravenna tornano ad affrontarsi dopo quasi 30 anni, questa volta in palio c´è l´accesso alla finale per lo scudetto di serie D.

I due schieramenti scendono in campo con quasi tutti gli effettivi a disposizione. Ragno deve fare a meno del bomber Montaldi, bloccato da un fastidio muscolare alla vigilia del match. Nel 4-4-2 Partipilo si posiziona a ridosso di Lattanzio, sulla corsia laterale c´è Petitti mentre in porta Testa viene preferito a Di Franco.

Nel Ravenna c´è Innocenti, bomber quarantaduenne alla sua centesima presenza in giallorosso.

Gara subito molto tattica, le due squadre si studiano e sono poche nulle le occasioni da rete nei primi minuti di gioco. Dopo una conclusione dalla distanza di Montinaro che si spegne sul fondo, e la risposta di Innocenti al 13´ neutralizzata dalla difesa biscegliese, al 20´ Risolo prova a botta sicura trovando attento Venturi.

Al 23´ il Bisceglie passa con capitan Lattanzio: assist prezioso di Montinaro dalla sinistra, il bomber stellato si avventa sulla sfera e con il sinistro gonfia la rete.

La reazione del Ravenna è imminente: al 32´ goal annullato a Broso per una carica ai danni di Testa.

Ancora lui al 39´ impegna severamente Testa che blocca con bravura.

Ultimi minuti con una supremazia territoriale degli emiliani che spingono sull´ accelleratore alla ricerca del pari. Prima di rientrare negli spogliatoi, Selleri prova la conclusione senza fortuna.

Ravenna che riparte in avanti alla caccia del pari. Forte e Broso nel giro di due minuti provano a dare la scossa ma la difesa stellata è attenta.

Dopo un tiro velleitario di Partipilo, al 54´ arriva il pari del Ravenna: assist di Innocenti per Broso che trafigge un impietrito Testa.

Bisceglie in difficoltà.

Ragno manda in campo Delvino per Biancola, colpito duro, nel Ravenna Antonioli inserisce Pregnolato per Deraj e successivamente Luzzi per Boschetti.

Broso al 70´ crea scompiglio sulla destra ma non trova nessun compagno a concludere a rete il suo assist mentre al 72´ Diop (tra i migliori in campo) conquista un calcio piazzato dal limite dell´area;si incarica di battere Partipilo che con una traiettoria a giro colpisce la traversa, palla nuovamente in campo e tapin vincente di Ferdinando Raucci (nella foto) che da vero attaccante d´area realizza il 2-1.

Primo goal in nerazzurro per il terzino ex Lumezzane.

Il Ravenna passa al tridente con Graziani inserito per Mandorlini.

Mister Ragno risponde con l´inserimento di D´Aiello per Montinaro passando al 5-3-2.

Al 78´ il Bisceglie protesta per una presunta deviazione con il braccio di Rrapaj in area, ma l´arbitro lascia proseguire.

All ´81 Miale salva sulla linea una conclusione a botta sicura dello scatenato Broso, mentre all´83´ proteste vibranti di Innocenti per un atterramento in area dopo un contrasto duro non ravvisato dal direttore di gara.

Ragno inserisce anche Posillipo per Partipilo erigendo un fortino davanti a testa e cercando di contenere le ultime sfuriate ravennati.

All 86´ tiro insidioso di Innocenti, palla che sfiora il palo.

Il Bisceglie cerca di contenere il forcing dei giallorossi che diventa sempre più estenuante.

Nei tre minuti di recupero prima Forte sfiora il pari con una conclusione che però si spegne a lato, poi Petitti ha il match ball per chiudere definitivamente la gara ma preferisce l´azione personale non servendo Risolo meglio appostato a centro area.

Nervosismo in campo, fioccano i cartellini gialli fino al 93´ quando Forte con una conclusione trafigge Testa e realizza il 2-2 che chiude così i tempi regolamentari.

Dal dischetto gli errori di Posillipo e Venturini fanno proseguire la lotteria ad oltranza fino al decisivo errore di Risolo che calcia centralmente e la seguente rete finale del portiere Venturi che manda in finale il Ravenna dove il 2 Giugno incontrerà il Monza.

BISCEGLIE-RAVENNA 8-9 (2-2 dopo i tempi regolamentari)

Bisceglie: Testa, Biancola (dal 67° Delvino), Raucci, Diop, Petta, Miale, Partipilo (dall´84° Posillipo), Risolo, Lattanzio, Montinaro (dal 76° D´Aiello), Petitti. Allenatore: Nicola Ragno. A disposizione: Di Franco, Pistola, Posillipo, Vaccaro, Cioffi, Cerone, Moccia.

Ravenna: Venturi, Venturini, Rrapaj, Deriaj (dal 60° Pregnolato), Leji, Mandorlini (dal 76° Graziani), Broso, Forte, Innocenti, Selleri, Luzzi (dal 69° Boschetti). Allenatore: Mauro Antonioli. A disposizione: Spurio, Giacomoni, Mingozzi, Larese, Sabba, Boschetti, Ambrogetti.

Terna arbitrale: Andrea Colombo di Como (Poma di Trapani, Fulin di Maniago)

Reti: 23° Lattanzio, 54° Broso, 73° Raucci, 93° Forte

Note: 150 spettatori circa. Calci d´angolo: 4-3.

Ammoniti: Montinaro, Raucci, Selleri (R), Miale, Partipilo, Testa, Diop.

Sequenza rigori: Lattanzio (gol), Forte (gol), Posillipo (parato), Venturini (fuori), Raucci (gol), Innocenti (gol), Petta (gol), Pregnolato (gol), Miale (gol), Broso (gol), Petitti (gol), Selleri (gol), Diop (gol), Rrapaj (gol), Risolo (parato), Venturi (gol).

giovedì 1 Giugno 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 14:00)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti