Cronaca

Spettanze arretrate ai dipendenti Cdp, il Commissario: «Saranno pagate tutte»

La Redazione
Bartolo Cozzoli
Le precisazioni dell'avv. Bartolo Cozzoli
scrivi un commento 727

“Con riferimento ad alcuni articoli di stampa secondo cui l’Amministrazione Straordinaria, nell’ottica della cessione aziendale, avrebbe chiesto “ai lavoratori la rinuncia a tutte le spettanze pregresse” occorre precisare che la notizia è destituita di fondamento alcuno”.

E’ quanto dichiara Bartolo Cozzoli, Commissario Straordinario della Casa Divina Provvidenza.

“Infatti – sottolinea il Commissario – non soltanto la procedura commissariale è finora riuscita nel miracolo di erogare ai lavoratori tutto quanto agli stessi spettante (risultato inconsueto per una procedura concorsuale), ma l’Amministrazione Straordinaria ha anche formalmente assunto l’impegno a corrispondere le competenze ed i crediti risultanti dai prospetti paga che saranno emessi sino alla cessazione del rapporto (a titolo esemplificativo: ferie maturate e non godute; permessi maturati e non goduti; straordinario, ratei di tredicesima, TFR)”.

“Tanto si doveva – conclude l’avv. Cozzoli – per dovere di verità e per evitare che il difficile salvataggio venga compromesso da notizie infondate”.

sabato 3 Giugno 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 13:59)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti