Cronaca

Casa Divina Provvidenza, oggi a Roma l’atto notarile del passaggio di proprietà

La Redazione
Michele D'Alba e Paolo Telesforo
Si chiude l'era dell'Ente voluto da Don Pasquale Uva e si passa a Universo Salute
scrivi un commento 1181

I 1500 lavoratori della Casa Divina Provvidenza di Bisceglie, Foggia e Potenza, hanno firmato la dichiarazione di non essere più dipendenti della Congregazione e, contestualmente, hanno manifestato il proprio consenso alla proposta di “assunzione condizionata” da parte della Universo Salute, la società creata dai due gruppi imprenditoriali della provincia di Foggia che fanno capo a Michele D’Alba (presidente Universo Salute) e Paolo Telesforo (Amministratore Delegato).

Lo rende noto il segretario nazionale dell’Usppi Nicola Brescia.

«Si tratta di un passaggio fondamentale, punto di approdo di un percorso cominciato a febbraio che ha per elemento qualificante la tutela di tutti i livelli occupazionali – ha commentato Nicola Brescia, che ha rimarcato il ruolo del sindacato nella complessa operazione di cessione dell’intero complesso sanitario del Don Uva-: L’Usppi Puglia ha affiancato i lavoratori nella fase commissariale ed oggi conferma il suo impegno fino alla conclusione dell’ultimo essenziale passaggio”.

Le prime operazioni si sono registrate nella struttura sanitaria “Santa Maria Bambina” di Foggia, dove a rappresentare la nuova proprietà (il passaggio ufficiale con rogito notarile ci sarà oggi, lunedì 12 giugno a Roma, in qualità di procuratore speciale, l’avvocato lucerino Davide Antonio Pecoriello. Dimissioni e nuova proposta che ha trovato il consenso di tutti i lavoratori in forza a Bisceglie, Foggia e Potenza.

Universo Salute ha già presentato le fidejussioni per 25 milioni di euro e un piano di risanamento economico-industriale.

«Con il rogito notarile – ha detto Brescia – sarà ufficiale il passaggio, tra Congregazione e Universo Salute, della sede di Bisceglie: l’istituto Ortofrenico e area Disabili e Disabili—Geriatrici ha 528 pazienti al 31 marzo 2015, 30 posti letto per acuti di Neurologia, Cardiologia e Pneumologia; 70 di Riabilitazione Intensiva, Alzheimer e Demenze correlate; 240 posti di RSA Geriatrica e Disabili, dei quali attualmente 20 in convenzione ASL BAT, 70 autorizzati all’esercizio e accreditati istituzionalmente, 100 verificati dalla ASL BAT con esito positivo ed in attesa di autorizzazione e 50 soggetti a delle prescrizioni di carattere strutturale; presidio di Riabilitazione Funzionale in regime residenziale (70 posti letto di cui 20 di TRIP Trattamenti Riabilitativi Intensivi Post-Acuzie), ambulatoriale (10 trattamenti/die) e domiciliare (75 trattamenti/die); 20 per il Centro residenziale per le cure palliative (Hospice)».

Una dotazione imponete che fa dell’Universo Salute una delle società imprenditoriali del settore sanitario più grandi del centrosud Italia.

lunedì 12 Giugno 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 13:44)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti