Attualità

Progetto di educazione ambientale “Molla l’osso” alla S. Giovanni Bosco

Francesco Sinigaglia
Progetto di educazione ambientale "Molla l'osso" alla S. Giovanni Bosco
L'obiettivo è quello di sensibilizzare sin dalla più tenera età i bambini ai temi della salvaguardia ambientale ed all'aiuto del prossimo
scrivi un commento 386

In una fase storica in cui la salute dell’Uomo e della Terra, richiama tutti ad un forte senso di responsabilità, la Scuola – quella buona – riveste un ruolo fondamentale nell’educare con “buone pratiche” al senso civico, ad una cittadinanza locale e globale e soprattutto allo “sviluppo sostenibile”.

In questo senso, sostiene la dott.ssa Stefania De Angelis in un suo scritto, il 3° Circolo Didattico “San Giovanni Bosco” di Bisceglie e nello specifico la Scuola dell’Infanzia plesso “A. Di Bari”, nell’ambito delle attività curriculari volte al miglioramento dell’offerta formativa ha promosso e realizzato, in collaborazione con i volontari dell’Associazione “Laika tutela animali” del Rifugio “Molla l’osso” di Trani, un progetto di Educazione Ambientale, con lo scopo di sensibilizzare sin dalla più tenera età i bambini in tema di salvaguardia ambientale e aiuto verso il prossimo.

L’iniziativa, proposta dalla maestra Stefania De Angelis e promossa dalla Dirigente Scolastica, dott.ssa Maura Iannelli, nasce dall’idea di implementare il progetto del Comune di Bisceglie, che ha recentemente introdotto nell’ambito cittadino la raccolta differenziata porta a porta, con il percorso educativo e formativo della Scuola, e di rispondere così, all’esigenza della collaborazione tra i diversi enti territoriali nell’ottica di una visione sistemica di sviluppo e di crescita comunitaria.

Il progetto, che prende il titolo dal nome del rifugio, “Molla l’osso”, si apre ad un ventaglio di obiettivi e traguardi per lo sviluppo delle competenze, attraverso un percorso civico, didattico ed educativo, si propone di formare, già a partire dalla Scuola dell’Infanzia, una coscienza civile e rispettosa dell’ambiente circostante.

Nello specifico, il progetto si focalizza sui concetti della differenziazione dei rifiuti e sull’importanza del loro riutilizzo, in particolare, sulla raccolta del cibo che quotidianamente non viene consumato dai bambini e che grazie al costante lavoro dei volontari del Rifugio, viene recuperato e offerto ai cani ospiti della struttura.

Molto importante è stato, inoltre, il lavoro svolto dai piccoli alunni, veri protagonisti di questo progetto, che sotto la sapiente guida del team insegnanti, hanno partecipato con entusiasmo, interesse e sensibilità a tutte le fasi del percorso con le attività laboratoriali, le schede didattiche, la memorizzazione di canzoncine e filastrocche dedicate, fino alla realizzazione di contenitori decorati con i diversi colori della differenziata per educare sin da subito a discernere i rifiuti e depositarli nei bidoncini in base al loro materiale e associare il materiale alla conoscenza dei colori.

Il progetto ha previsto un momento di verifica finale nella giornata della manifestazione di fine anno scolastico nella quale, dopo la presentazione di tutto il percorso svolto durante l’anno ai genitori, con testimonianze di lavori e attività, i bambini di 3 anni divisi per squadre, ognuna distinta da un contrassegno colorato da loro stessi, si sono cimentati in una sorta di “caccia al tesoro” con lo scopo di trovare, attraverso un percorso strutturato, gli oggetti di diverso materiale per poi riporli negli appositi bidoncini.

Di grande rilevanza per la riuscita del progetto è stato indubbiamente il lavoro svolto quotidianamente dai volontari del rifugio e l’apporto della dott.ssa veterinaria Chiara Pacifico, accompagnata da un amico a 4 zampe Spotter, che si è resa disponibile per un incontro a scuola con tutti i bambini del plesso per un primo approccio di pet terapy e consigli importanti per curare, adottare o semplicemente per avvicinarsi ad un animale domestico.

venerdì 16 Giugno 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 13:36)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti