Cronaca

Movida a Bisceglie: stop alla vendita di bevande in bottiglia e nuovi orari per la musica

La Redazione
Movida
Le ordinanze del Sindaco per disciplinare al meglio la stagione estiva
scrivi un commento 1275

Il Sindaco di Bisceglie Francesco Spina ha emesso, nella giornata di ieri, due ordinanze per regolare la movida biscegliese.

Con l’ordinanza n.18 il primo cittadino ha disposto il divieto assoluto di vendita di bottiglie di vetro nei locali e nei chioschi cittadini.

Con l’ordinanza n.19, invece, sono state disciplinate le emissioni sonore nelle aree esterne dei pubblici esercizi dislocati nel centro urbano e sulla litoranea.

Lo rende noto un comunicato diffuso da Palazzo di città.

In particolare, tutti gli esercizi pubblici ubicati nel Centro urbano dovranno sospendere ogni tipo di emissione sonora alle ore 24,00 per i giorni lunedi, martedi, mercoledi, giovedi, venerdì e domenica e alle ore 01,00 per i soli giorni di sabato.

Tutti i locali ubicati sulla litoranea, invece, dovranno sospendere ogni tipo di emissione sonora entro le ore 01,00 per i giorni di lunedi, martedi, mercoledi, giovedi e domenica ed entro le ore 02,00 per i soli giorni di venerdì e sabato; per il periodo compreso dal 15 luglio al 20 agosto la sospensione delle emissioni sonore è differita alle ore 02,00 per tutti i giorni della settimana.

“Le ordinanze in oggetto serviranno a rendere più ordinata e serena la convivenza della movida turistica biscegliese e i residenti”, ha dichiarato Spina.

“Inoltre occorre che venga disciplinato lo straordinario flusso che l’anno scorso ha superato le 74mila presenze – ha sottolineato il Sindaco -. Ricordiamo che Bisceglie adotta questo provvedimento ormai da dieci anni e in questi giorni stiamo assistendo e stiamo ascoltando notizie che dimostrano quanto sia pericoloso l’utilizzo di bevande in vetro nei luoghi affollati”.

Alle ragioni di ordine pubblico e sicurezza, già citate, si aggiungono anche ragioni pratiche di igiene e decoro pubblico. La vendita di bevande in bottiglia, infatti, finisce spesso per trasformare il lungomare in un tappeto di bottiglie vuote abbandonate ovunque. Cosa che crea molti problemi anche alla raccolta differenziata, rischiando di compromettere l’ottimo lavoro fatto dalle famiglie biscegliesi in questi mesi di passaggio al nuovo sistema di raccolta porta a porta.

sabato 17 Giugno 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 13:29)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti