Cronaca

L’urlo delle mamme biscegliesi: «Libertà sui vaccini»

Pinuccio Rana
close
23 06 2017 Mamme che contestano il ministro Lorenzin
La contestazione nei confronti del Ministro Lorenzin che ha replicato: «Il massimo amore è vaccinarli»
scrivi un commento 1308

Decine di mamme biscegliesi hanno accolto con una manifestazione di protgesta il Ministro della Sanità Beatrice Lorenzin a Bisceglie per Digithon 2017.

Una manifestazione pacifica, ma decisa. Promossa dell’associazione di genitori ‘Insieme per crescere onlus’, che con alcune decine di attivisti, si è radunata fuori le Vecchie segherie Mastrototaro. Non solo mamme, ma anche qualche papà che hanno esposto alcuni cartelli anti vaccino. C’è persino chi ha portato con sé i propri bambini. Con l’obiettivo di far sentire la propria voce sulla questione della vaccinazione libera.

Ed il ministro Lorenzin non si è sottratto alla scottante questione: “I movimenti no vax – ha detto Beatrice Lorenzin – ci sono da 30 anni. Sono movimenti che trovavano strada in alcuni ambienti, ma erano molto limitati. Con l’avvento dei social quelle che erano delle leggende metropolitane che venivano mantenute in un ambiente molto ristretto, sono state viralizzate in modo incontrollato”.

“Io sono convintamente vaccinista – ha spiegato il Ministro – e sono anche informata, eppure anche io quando ho vaccinato i miei figli ho trepidato. Questo per dire che questo tipo di informazioni a martello, arriva alle madri. Sono le madri il soggetto più sensibile, perché poi ognuna di noi ha nei confronti del proprio figlio, come è normale che sia, il massimo amore. Ma dobbiamo capire che il massimo amore è vaccinarli. Questi genitori che hanno perso il bambino secondo voi come stanno?”.

Beatrice Lorenzin ha concluso l’incontro commentando il recente decreto sull’obbligo vaccinale: “Siamo aperti a tutte le modifiche possibili che possono andare incontro alla sensibilità del Parlamento e a miglioramenti effettivi. Per esempio sull’istituzione immediata dell’anagrafe vaccinale e sul quale non solo sono d’accordo ma ho trovato anche le risorse al ministero per poterla finanziare. I 12 vaccini nel decreto, però, resteranno tutti obbligatori. Stiamo facendo valutazioni su altri tipi di intervento. La lista non l’ho fatta io, non decido io, è stata indicata dall’autorità sanitaria sulla base di valutazioni per la messa in sicurezza della popolazione. Chi si vuole assumere la responsabilità di modificare la lista se l’assuma, ma sono decisioni di competenza delle autorità sanitarie”.

sabato 24 Giugno 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 13:14)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti