Cultura

Rafforzare la pace nel mondo, il Club per l’Unesco di Bisceglie a Lecce

Francesco Sinigaglia
Il Club per l'Unesco di Bisceglie a Lecce
Una giornata salentina per i soci del club biscegliese
scrivi un commento 205

La 70°Assemblea Generale ONU, ha proclamato il 2017 Anno Internazionale del Turismo Sostenibile.

Una scelta che rientra negli obiettivi della nuova Agenda 2030 in cui il turismo riveste un ruolo decisivo per il futuro del nostro Pianeta. Le iniziative devono favorire una migliore comprensione tra i popoli in tutto il mondo; portare ad una maggiore consapevolezza del ricco patrimonio delle varie civiltà e realizzare un miglior riconoscimento dei valori insiti nelle diverse culture, contribuendo in questo modo al rafforzamento della Pace nel mondo. Infatti, il turismo ‘ben gestito e ben progettato’ può contribuire in maniera determinante alle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile (sostenibilità ambientale, sostenibilità economica, sostenibilità sociale) e creare occupazione.

La Federazione Italiana dei Club e Centri per l’UNESCO (FICLU) nel corso del mese di aprile 2016, durante la XXXIX Assemblea Generale, ha autorizzato la costituzione del Comitato Promotore Club per l’UNESCO di Lecce, coordinato da Pompeo Maritati che, nell’ambito degli scopi dell’UNESCO ha realizzato, unitamente al Club per l’UNESCO di Bisceglie presieduto da Pina Catino, per sabato 24 giugno, il Primo percorso nel patrimonio storico, artistico, architettonico e ambientale della città di Lecce in sinergia con il Programma del Club per l’UNESCO di Bisceglie – Attraversando i luoghi con i cinque sensi…”percorsi” nel patrimonio identitario della Puglia – giunto all’anno VIII.

Gli obiettivi sulla conoscenza, salvaguardia, valorizzazione dell’ambiente e del territorio sono stati da tempo inseriti nei diversi programmi culturali e scientifici dell’UNESCO, in particolare nel programma per il Patrimonio Mondiale dell’Umanità che opera per assicurare che i turisti che visitano i 1052 Siti naturali e culturali, portino beneficio alle comunità locali e che i flussi di visitatori siano gestiti compatibilmente con la conservazione del Patrimonio.

Nella giornata del 24 giugno i soci dei club organizzatori ed aderenti al progetto, hanno visitato il Museo Castromediano e il Museo Faggiano. E’ stata, inoltre, inaugurata, presso la “Tipografia del Commercio” sede sociale del Comitato Promotore di Lecce, una mostra di Fac-similari e libri di gran pregio. Si è proseguito con un sopralluogo al Porto di Adriano e osservazioni dinamiche della costa versante adriatico. Si è tenuta anche un visita esplorativa presso la sede di Comunità Speranza – Associazione di Volontariato Carcerario, in ossequio all’importante problematica legata ai diritti umani.

Hanno aderito i Club per l’UNESCO salentini di Brindisi, Francavilla Fontana, Galatina, Giurdignano, Grecìa Salentina, Manduria, Taranto e Otranto e Associazioni di Lecce.

lunedì 26 Giugno 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 13:07)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti