Cronaca

Sesta Edizione del premio “Sergio Nigri”: ecco tutti i premiati

Pinuccio Rana
La sesta Edizione del premio "Sergio Nigri"
Nello splendido Castello Svevo Angioino di Bisceglie
scrivi un commento 633

Nello splendido Castello Svevo Angioino di Bisceglie, antico simbolo di Potere oggi scrigno perfettamente idoneo a depositare e a promuovere i ruoli privilegiati del Dialogo e della diversità culturale, si è tenuto domenica 9 luglio, la VI Edizione del Premio dedicato al musicista Sergio Nigri, personaggio illustre fra i baluardi della Storia non solamente biscegliese.

L’appuntamento è stato promosso dalla Sede di Bisceglie dell’ARCHEOCLUB d’ITALIA presieduto dal prof. Luigi Palmiotti, a cui il Club per l’UNESCO di Bisceglie ha concesso il Patrocinio e ha presenziato all’evento con il saluto istituzionale del suo presidente Pina Catino. L’edizione 2017 del premio coincide con il 35° anniversario delle attività culturali svolte dall’Archeoclub di Bisceglie (1982-2017).

Il Presidente Pina Catino, nel suo intervento, ha sottolineato l’importanza per il lavoro appassionato che da oltre 40 anni il prof. Palmiotti porta avanti con i suoi studi profusi in pubblicazioni di settore e, in particolare, per questa VI edizione del Premio, che, attraverso una spiccata sensibilità, custodisce la MEMORIA in un evento dedicato ad un Patrimonio culturale identitario della città, affidando ai Premiati “una missione importante: donare a questa generazione pagine di Storia, in quanto il futuro ha un senso solo se si conosce il passato”.

Con il prof. Luigi Palmiotti, presidente dell’Archeoclub, erano il sindaco Francesco Spina, il vice Vittorio Fata, il presidente del consiglio comunale Franco Napoletano, il presidente del club UNESCO di Bisceglie Pina Catino. La direzione artistica dell’evento, patrocinato dal comune di Bisceglie, è stata a cura di Stefania D’Addato con il supporto organizzativo di Imma Balestrucci, Vincenzo Storelli e i soci tutti dell’Archeoclub.

Questi i premiati della VI Edizione PREMIO Internazionale Sergio Nigri:

– La Deputazione di San Gennaro di Napoli, per la divulgazione museale del patrimonio artistico del tesoro di San Gennaro. Presidente il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. Avrebbe dovuto ritirare il premio il Duca Riccardo Carafa d’Andria, assente per inderogabili impegni istituzionali;

– La Fondazione Musicale “Biagio Abbate” per l’intensa attività in campo musicale, in occasione del centenario della morte del fondatore. Ritira il premio il Presidente, il dott. Tommaso Di Terlizzi;

– La prof.ssa Maria Greco, presidente dell’Archeoclub di Copertino (Lecce), per l’intensa attività in campo storico-letterario e per la salvaguardia dei beni culturali della sua città;

– Il prof. Roberto Ippolito, per l’impegno profuso come giornalista, scrittore e ideatore culturale in Italia e all’estero;

– Il poeta e scrittore Carmine Lubrano, per l’intensa attività in campo artistico e letterario; – Il M° Benedetto Grillo, per l’intensa attività in campo musicale in Italia e all’estero;

– Il dott. Giuseppe Selvaggi, studioso di tradizioni popolari, per l’intensa attività in campo letterario e per il suo volume “Milano e il mare dentro. Sopravvivere alla metropoli”

– Il dott. Agostino Pacicco, coordinatore segreteria presidi Università Cattolica di Milano, per l’intensa attività in campo letterario, giornalistico e culturale e per il volume su Dino Abbascià “Non molliamo, ragazzi!”;

– La prof.ssa Sabatina Ciani per l’intensa attività nel campo della ricerca storica e nella valorizzazione dei beni culturali nella città di Minervino Murge e per il volume “Isabella del Balzo, regina d’Aragona”;

– Alla Confraternita dei Tre Santi Martiri di Bisceglie ed al Priore Sig. Angelo Misino per la solenne ricorrenza degli 850 anni della prima invenzione dei Santi a Sagina (1167-2017) e per l’impegno nel campo devozionale;

– Al cav. Girolamo Pedone, per l’intensa attività come imprenditore commerciale a Bisceglie da oltre cinquant’anni;

Premio alla memoria all’editore Antonio Cortese, per l’intensa attività editoriale e per le pregevoli pubblicazioni sulla città di Bisceglie.

La serenata d’apertura è stata a cura dei maestri Alessio Bellarte (flauto) e Maria Maringelli (chitarra). Un reading poetico a cura di Carmine Lubrano con incursioni musicali da parte del M° flautista Vincenzo Mastropirro e il concerto dell’Orchestra sinfonica giovanile “Biagio Abbate” della provincia Bat diretta dal M° Benedetto Grillo, hanno chiuso la VI edizione del Premio Sergio Nigri.

martedì 11 Luglio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 12:34)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti