Cronaca

Boccia: «Candidato unitario del centrosinistra o primarie anche a Bisceglie»

La Redazione
Francesco Boccia
L'intervento del Presidente della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati
scrivi un commento 565

“Anche per Bisceglie il 2018 sarà l’anno delle elezioni amministrative; rispetto al 2013 è cambiato tutto, a cominciare dal quadro politico nazionale”.

Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera.

“Sono usciti dal Parlamento – spiega il deputato biscegliese – molti dei partiti alleati storici del centrosinistra, penso all’Italia dei Valori che, se ci fosse, sarebbe sempre benvenuta; il centrodestra si è letteralmente scomposto, con il Pdl che non esiste più e la crescita delle forze antieuropeiste e sovraniste, come la Lega Nord. Sullo sfondo la certezza dell’esistenza dei tre poli nel Paese, M5S compreso, che metteranno a confronto le loro visioni alternative di governo nazionale alcuni mesi prima delle amministrative”.

“A Bisceglie – prosegue – bisognerà ripartire da un’alleanza forte di centrosinistra, allargata a forze civiche, sul modello di quella con cui Michele Emiliano governa la regione Puglia. Fronte Democratico sarà impegnato in tutte le città italiane per sostenere la costruzione di questo progetto politico e, a maggior ragione, lo faremo anche a Bisceglie. Costruire una coalizione che parta dalla nostra idea di centrosinistra significa mettere al centro la persona. Sarà inevitabile ipotizzare, se non dovessero emergere candidature in grado di compattare un fronte così vasto, di indire elezioni primarie, così come accadrà nel centrosinistra in gran parte dei comuni italiani tra fine gennaio e inizio febbraio 2018. Per quanto riguarda il PD, i congressi provinciali che si celebreranno in autunno saranno decisivi per definire i regolamenti per le primarie 2018”.

mercoledì 26 Luglio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 12:10)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti