Cronaca

Contributo parrucche, dal 1° agosto si può richiedere alle Asl

La Redazione
Parrucche
Un massimo di 300 euro quale parziale rimborso della spesa sostenuta per l'acquisto di una parrucca effettuato dal 1 gennaio 2017
scrivi un commento 255

Da oggi, martedì 1° agosto, tutti i cittadini pugliesi interessati ad ottenere un contributo per l’acquisto già avvenuto (a far data dal 1° gennaio 2017) di una parrucca, dopo un intervento oncologico, potranno rivolgersi alla propria ASL.

L’assessore al welfare, Salvatore Negro, infatti, ha inviato una circolare in tal senso ai Direttori Generali ed ai Direttori Amministrativi delle Asl pugliesi, invitandoli, nelle more della definizione del riparto del fondo complessivamente disponibile, ad adottare il modello della domanda (trasmesso con la circolare), ed a supportare i cittadini-anche con il contributo delle Associazioni di Volontariato impegnati nell’assistenza di pazienti oncologici- nell’accesso alle informazioni ed alla modulistica utile per la presentazione delle domande.

La legge n. 8 del 2 maggio 2017, ricorda l’assessore, riconosce un contributo massimo di 300 euro quale parziale rimborso della spesa sostenuta per l’acquisto di una parrucca. L’acquisto dovrà essere avvenuto dal 1° gennaio 2017 ed occorrerà dimostrarne l’avvenuto pagamento. La spesa della parrucca, inoltre, è l’unica ammissibile: non sarà quindi possibile far rientrare nella spesa sostenuta elementi complementari.

martedì 1 Agosto 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 11:54)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti