Cronaca

Mafia nella Bat, per la Dia a Bisceglie ci sono ancora “clan” o famiglie criminali

La Redazione
La mappa distribuita dalla Direzione Investigativa Antimafia
Su Bisceglie vi sarebbero referenti del clan Di Cosola-Stramaglia
scrivi un commento 1909

Negli scorsi giorni la Dia (Direzione Investigativa Antimafia) ha diffuso le mappe aggiornate di tutta Italia con lo scopo di illustrare l’attuale situazione della criminalità organizzata.

Nel territorio pugliese, per la verità, il quadro più preoccupante appare quello del foggiano e del tarantino. A Foggia, visionando soltanto la mappa, è incredibile la quantità di sodalizi/famiglie/clan criminali ritenuti di caratura notevole. Una zona “tempestata” da famiglie che stanno effettivamente rendendo da tempo il territorio foggiano e garganico terra di guerra. L’ultimo episodio, l’omicidio a Vieste di un 31enne nella sua rosticceria, davanti agli occhi della moglie e della figlia di 7 mesi.

Nella Bat pare che il territorio tranese sia “esente” da presenze ingombranti. Nel territorio di Barletta viene segnalato il gruppo (storico) dei Cannito-Lattanzio, referenti del clan Di Cosola-Stramaglia su Bisceglie, i “Matarrese” per Canosa di Puglia e Griner per Andria. Famiglie autoctone quindi, o in alcuni casi “succursali” di sodalizi del territorio barese.

martedì 1 Agosto 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 11:54)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti