Cultura

Libri nel Borgo Antico, tutti i nomi degli autori biscegliesi

La Redazione
Il giornalista e scrittore Luca de Ceglia
Nelle location del centro storico quindici dialoghi "speciali" in tre giorni
scrivi un commento 434

Saranno quindici gli autori biscegliesi che parteciperanno all’ottava edizione di “Libri nel Borgo Antico”. La rassegna, promossa dall’Associazione Borgo Antico, prevederà in tre giorni e sei suggestive location del centro storico di Bisceglie (BT) 120 incontri con l’autore e una serie di iniziative collaterali.

Libri nel Borgo Antico ha accolto negli anni oltre mille tra scrittori, giornalisti, cantanti, sportivi, attori e attrici, uomini e donne di chiesa e di cultura, politici, politici e rappresentanti delle istituzioni, tutti accomunati dall’aver pubblicato almeno un libro in Italia.

I dialoghi con gli ospiti che si alterneranno nei tre giorni della kermesse partiranno alle ore 18:00 nelle suggestive vie e nelle piazzette del borgo medievale di Bisceglie. In serata, dalle 20:00 a mezzanotte, sul palco di Piazza Castello, scelta quest’anno come piazza principale, si alterneranno i personaggi di maggior successo e richiamo nazionale.

Ricco il programma degli autori che occuperanno, dal pomeriggio alla sera, tutti gli spazi allestiti per la manifestazione, parlando di arte, teatro, poesia, socio-politica, psicologia, medicina, storia e cultura locale.

Venerdì 25 agosto, ad aprire le danze, dal palco delle Vecchie Segherie Mastrototaro, sarà il giornalista e scrittore Luca De Ceglia, che alle 18:40 presenterà “La memoria sul piedistallo”, preziosa guida illustrata dedicata alle scuole e ai turisti sui cento più importanti monumenti della storia di Bisceglie. Il volume è il numero 7 della collana promossa dall’Associazione Borgo Antico.

Alle 20:10, nel chiostro di Santa Croce, Giulio Di Luzio presenterà “Fimmene. Storie di donne e caporali” (Besa edizioni), romanzo-realtà sul caporalato nel bracciantato femminile in Puglia.

Sempre alle 20:10 presso le Vecchie Segherie Mastrototaro il giovane Francesco Sinigaglia presenterà “I volti della violenza a teatro. Dal cinquecento a Dacia Maraini” (Tralerighe edizioni), saggio sul delicato tema della violenza applicato alla scena teatrale sia nella rappresentazione che nella letteratura italiana e più in generale europea.

Nella stessa location, alle 20:40, Donatella Di Leo, che insegna lingua russa presso l’Università di Bari, parlerà delle memorie dei viaggiatori russi relative alla terra di Napoli, raccolte nella sua ultima fatica letteraria: “Anime felici e terra paradisiaca” (Schena editore).

Doppio appuntamento in piazza Regina Margherita alle 20:30 con Pierangela Rana e il suo spiritoso manualetto per famiglie e colleghi “Come fare il pediatra di famiglia ed essere felice” (Book sprint) e, alle 21:00 con Mattia Giuramento, autore – con Emiliano Scalia – di “Erano due bravi ragazzi. Una storia di Camorra” (New Compton edizioni). Vincitore della sestra edizione del Premio Quarta di Copertina, il romanzo è stato definito dallo scrittore Giancarlo De Cataldo «Un viaggio all’inferno senza ritorno».

A chiudere la serata sarà Assunta Spedicato, alle 21:40 presso le Vecchie Segherie, con la raccolta poetica “Ubriaco di vita i miei giorni” (De Ferrari Comunicazione s.r.l.).

Ancora sei autori di origini biscegliesi saranno protagonisti della giornata di sabato 26 agosto. Alle 18:40 Giustina Porcelli, in arte Malusa Kosgran presenterà nel chiostro di Santa Croce la sua opera più sentimentale di sempre: “Gli istanti – emozioni in dono” (Giazira Scritture). Alle 19:30 da piazza Regina Margherita Davide Storelli presenterà il saggio, impegnato ma non troppo, su “La moneta secondo Aristotele” (Guarini), preceduto alle 19:00 da Giuseppe Losapio, coautore con Victor Rivera Magos di “Apprendere ciò che vive. Studi offerti a Raffaele Licinio”. Alle 20:30 in via Marconi il dottor Domenico Baldini parlerà di fecondazione assistita e infertilità, rispondendo alle domande del pubblico attraverso il suo manuale “Unità di medicina della riproduzione”. In piazza Margherita, alle

Due appuntamenti di fila dedicati alla città di Bisceglie vista da chi è milanese sulla carta ma pugliese nel cuore sono quelli che si susseguiranno in piazza Regina Margherita alle 20:30 e alle 21:00. Giuseppe Selvaggi presenterà “Tempo Pittore” (ed. Insieme) ed Agostino Picicco “Non molliamo ragazzi! Dino Abbascià amico carissimo” (ed. Insieme), rinsaldando così il ponte culturale che l’Associazione Borgo Antico ha stretto con l’associazione regionale Pugliesi a Milano.

Domenica 27 agosto, a chiudere il programma di autori locali sarà Isabella Di Liddo con un saggio sull’arte dell’intaglio in Puglia. “L’Arte dell’intaglio: arredi lingei tra XVII e XVIII secolo in Italia meridionale” (Schena Editore) sarà presentato alle ore 20:10 in via Frisari. Dario Gurashi, filosofo di origini albanesi cresciuto a Bisceglie e residente da diversi anni a Pisa, dove ha frequentato la prestigiosa Scuola “Normale”, presenterà la sua ultima fatica “Giuseppe Rensi. Filosofo della storia” alle 20:20 in via Ottavio Tupputi.

Per il programma completo di Libri nel Borgo Antico e per l’elenco degli autori e dei moderatori dei singoli dialoghi, è possibile consultare il sito web della manifestazione www.librinelborgoantico.it.

giovedì 24 Agosto 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 10:58)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti