Cultura

Libri nel Borgo Antico, finale pirotecnico. Il programma dell’ultima giornata

La Redazione
Libri nel Borgo Antico
Domenica, sul palco di piazza Castello, Wanda Marasco, Alessandra Necci, Paolo Mieli e gran finale con Marcello Veneziani
scrivi un commento 847

Dopo lo straordinario afflusso di pubblico e le forti emozioni regalate dai primi due giorni dell’ottava edizione Libri nel Borgo Antico, l’associazione Borgo Antico, organizzatrice della kermesse letteraria in programma a Bisceglie dal 25 al 27 agosto, è pronta per lo sprint finale: una giornata all’insegna di cultura, storia, attualità, poesia, narrativa, fantasia e realtà, per avvincere, appassionare, educare, consigliare ed impressionare ancora migliaia di lettori, piccoli e grandi, provenienti da tutta la Puglia ed oltre.

Sarà un finale pirotecnico, che intende lasciare il segno, quello di domenica 27 agosto, che mette in programma circa cinquanta conversazioni con l’autore per raccontare il meglio dell’editoria italiana contemporanea.

In via Marconi, ai piedi dello storico Teatro Garibaldi, si parte alle 18:00 con Rossana Mitolo e l’originale “Il cefalo dai capelli rossicci”; segue, alle 18:30 Giovanni Verini Supplizi con “Bassa Fedeltà. Non è bello ridere delle disgrazie di un negoziante di dischi”. Alle 19:00 Alberto Tarantini persenterà “La sfida del geco”, mentre alle 19:30 Pompeo Nicola Cavalera colorerà di giallo la piazza con “Prospettive di una rapina”. Cosimo Lerario e il suo accattivante “Straordinarie polarità lunari” saranno sul palco di via Marconi alle 20:00, per lasciar spazio ancora al thriller con “Vivere e morire a levante”, opera ultima di Alessio Viola. Marco Caratozzolo porterà i lettori ancora più ad Est con “Falce senza martello. Racconti post-sovietici” (ore 21:00), mentre Pierluigi Spagnolo, alle 21:30, chiuderà la serata in “curva” con l’appassionate e fortunato “I ribelli degli stadi”.

Nel chiostro Santa Croce di via Giulio Frisari, si parte alle ore 18:40, con Maria Galantucci e il suo “Frammenti di pensiero”. Alle 19:10 Antonio Rotondo e Pasquale Boffoli racconteranno i “Bari Rock Days”, con un tuffo enciclopedico nella storia della musica rock nel capoluogo e provincia. Ancora storia, questa volta remota, alle 19:40 con Alfonso Casale e il suo “La via Francigena nel sud” e, a seguire, con Isabella Di Liddo e “L’arte dell’intaglio: arredi lignei tra XVII e XVIII sec.” (ore 20:10). Tutt’altre atmosfere, quelle in cui Paolo Giacovelli proietterà il pubblico con “Soffio”, elogio della lontananza e del sogno in forma narrativa. Ancora storia con Luigi Bramato alle 21:10 che farà un vero e proprio “Processo alla malavita barese del 1891”. Ultimo autore della piazza, alle ore 21:40, Teresa Marcotrigiano, che presenterà un volume su “Letterature per l’infanzia e disagi specifici dell’apprendimento”

In via Ottavio Tupputi start alle 18:20 con Nicola Mascellaro e il suo saggio storico-politico “1991-1995. La resa dei conti. Gli anni che non cambiarono l’Italia”. Alle 18:50 Manlio Ranieri parlerà di “Un romanzo inutile”, per lasciar spazio, alle 19:20 a Daniela Palmieri e il suo accattivante “Con tutto il cielo in gola”. Raffaele Polo alle 19:50 catapulterà i lettori in atmosfere di mistero in salsa salentina con “La leggenda di Castro. Le improbabili indagini dell’Ufficiale Rizzo”, per lasciare spazio, alle 20:20, alla biografia di “Giuseppe Rensi. Filosofo della storia” di Dario Gurashi. Al centro dell’attenzione dell’incontro successivo sarà “La bacchetta di Toscanini” di Fabrizio Rizzi, mentre a seguire Annagrazia Larato (ore 21:20) svelerà le pagine del suo emozionante “Diario Intimo”. Ultimo appuntamento alle 21:50 con Salvatore Sollazzo e il suo “Di fronte, il pergolato”.

Otto, gli appuntamenti in programma in piazza Regina Margherita, dove dalle 19:00 alle 22:30 si susseguiranno dialoghi a ritmo serrato. Primo autore della serata, Lino De Venuto, con il suo curioso gioco di P sul Pasolini dal titolo “PASO: Pier Paolo Pasolini, pallone poesia passione civile”. Seguiranno, alle 19:30 Francesco Dezio con “Nicola Rubino è entrato in fabbrica”, alle 20:00 Corrado de Bari con il toccante “La Forza dei fragili” e alle 20:30 Mons. Antonio Lucibello con “Joseph Ratzinger Benedetto XVI – Immagini di una vita”. Alle 21:00 largo alla manualistica con Giuseppe Galante e il suo “Asfalto rosso ai confini del male”. Narrativa e poesia saranno al centro dei due successivi apputamenti, in programma alle 21:30 e alle 22:00. Sul palco, prima Waldemaro Morgese con “Il tempo uguale”, poi la poetessa Lucia Sallustio con “L’equilibrio imperfetto”. Ultimo appuntamento quello con Crocifisso Dentello, alle 22:30, che parlerà de “La vita sconosciuta”.

Le suggestive Vecchie Segherie Mastrototaro, accoglieranno, dalle 18:40, Mario Artiaco e la storia a tinte forti del duro “Io, Lauro e le rose”. Alle 19:10 Angelo di Summa spiegherà al pubblico perché “Il Sangue è calce”, mentre a seguire, alle 19:40 Umberto Rey renderà il pubblico partecipe de “Il testamento di Don Liborio”. Alle 20:10 Danilo Sbrana con l’editore Giuseppe Laterza affronterà il tema della lotta per la libertà degli albanesi, al centro del suo “Skanderbeg: Aquila balcanica”. Seguono gli incontri con Liliana Nechita (20:40), autrice di “Ciliegie amare” e Francesco Maurogiovanni (ore 21:10), autore di Valdo il Monaco. Alle 21:40 Giuseppe Fischetti parlerà invece de “Il Valore Tecnologico Umano nei sistemi economici. Ogni impresa è unica e irripetibile”. Annamaria Vivacqua e Antonio Perruggini chiuderanno la serata con “Il Foulard Rosso” (ore 22:10).

Il palco più atteso, quello di piazza Castello, accenderà le luci alle ore 20:45, per accogliere prima Wanda Marasco e il suo “La compagnia delle anime finte”, quindi, alle 21:30, che compirà un tuffo nel Rinascimento per raccontare delle sue “signore”: “Isabella e Lucrezia, le due cognate”. Grande attesa, alle 22:15 per Paolo Mieli, che spiegherà perché siamo “In guerra con il passato” attraverso le pagine del suo ultimo impegnativo libro. Il gran finale sarà affidato a Marcello Veneziani, che alle ore 23:00 saluterà il pubblico di Libri nel Borgo Antico riportandolo “Alla luce del mito”.

Per tutto il corso della serata sarà possibile partecipare anche alle visite guidate gratuite e al grande ScambiaLibro, lasciando un libro per prenderne un altro in ciascuno dei lunghi banchetti allestiti nei vicoli del centro storico.

domenica 27 Agosto 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 10:55)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti