Cronaca

Otto milioni per la condotta dei reflui da Corato a Bisceglie. Approvato il progetto definitivo

La Redazione
“U Lest”
Il Sindaco Spina: Opera storica per gli effetti positivi che ne deriveranno per l'ambiente
scrivi un commento 363

Nel linguaggio popolare era denominato “u Lest”, si tratta di un rigagnolo maleodorante alimentato dai reflui depurati provenienti dal depuratore di Corato che attraversando le lame Santa Croce e Macina in territorio biscegliese giungeva al mare.

Nell’ultima seduta il Consiglio Comunale di Bisceglie ha approvato il progetto definitivo della condotta di collettamento dei reflui depurati del depuratore di Corato fino al depuratore di Bisceglie. Questa condotta si innesterà nelle condotte già realizzate a valle dell’impianto biscegliese nel quale sono in via di ultimazione imponenti lavori di ampliamento e ammodernamento. Il progetto della nuova rete di tubazioni fra Corato e Bisceglie approntato dalla Autorità Idrica Pugliese è interamente finanziato per un importo di circa 8 milioni di euro con fondi europei e in parte della tariffa acqua.

Lo rende noto un comunicato diffuso da Palazzo di Città di Bisceglie.

“Si tratta – ha dichiarato il sindaco Francesco Spina a conclusione del Consiglio Comunale – dell’ennesima opera realizzata dalla nostra Amministrazione che rimarrà nella storia della città di Bisceglie. non solo per l’ingente importo finanziato ma soprattutto per gli effetti positivi che ne deriveranno. Le acque incanalate nelle tubazioni non si sverseranno più nell’agro circostante come avviene in occasione di forti precipitazioni piovose e non raggiungeranno più le falde attraverso le gravi. Un grande vantaggio per l’ambiente e per la salute dei nostri figli e delle future generazioni”.

mercoledì 30 Agosto 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 10:54)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti