Calcio

Il Lecce festeggia, il Bisceglie recrimina.

Alessandro Ciani Passeri
La rete di Risolo per il 2-1
La formazione di Zavettieri esce a testa alta dallo storico impianto leccese dopo aver tenuto testa alla corazzata allenata da Liverani. Recriminazioni per la rete annullata a Gabrielloni del possibile 2-2
scrivi un commento 254

Esce sconfitto ma a testa alta il Bisceglie di Zavettieri dal “Via del mare” di Lecce dove si è disputato il derby pugliese valevole per la sesta giornata del girone C di serie C. A discapito di quanto il risultato finale possa far credere, la matricola nerazzurra ha sciorinato una prestazione gagliarda e di spessore, non demeritando al cospetto di una compagine costruita per vincere e per ambire al salto nella serie cadetta.

A fare la differenza ci hanno pensato le due “bocche di fuoco” a disposizione di mister Liverani, i bomber Caturano e Di Piazza, atleti dimostratisi ancora una volta cecchini infallibili sotto porta e capaci di trasformare in oro le occasioni da rete avute. Eppure i nerazzurri nonostante il doppio svantaggio, erano riusciti a rimanere in gara controllato per lunghi tratti il match, accorciando le distanze con Risolo e trovando il pari (assegnato e poi annullato,ndr) con Gabrielloni, prima della perla di Di Piazza che chiudeva definitivamente la contesa. Gli applausi al fischio finale degli oltre 250 supporters nerazzurri al seguito della squadra, rendono onore alla formazione biscegliese che ha lottato fino alla fine e avrebbe sicuramente meritato qualcosa in più. Ora però servirà necessariamente tornare a far punti, possibilmente già dalla gara in programma Martedì pomeriggio nel turno infrasettimanale contro la Juve Stabia.

La cronaca:

Mister Zavettieri schiera il solito 4-3-3 con Crispino tra i pali, Petta, Markic, Jurkic e Giron in difesa, Lugo , Vrdoljak e Boljat a centrocampo, tridente offensivo composto da Azzi, preferito a Partipilo non ancora al top della forma, Jovanovic e Montinaro. Nel Lecce Liverani conferma Torromino e Caturano in avanti, con DI Piazza, reduce dalla lunga squalifica, inizialmente in panca. Oltre 8.000 gli spettatori sugli spalti.

Pronti via e il Bisceglie reclama subito un rigore per un contatto tra Lugo e Cosenza, ma per l´arbitro è tutto regolare. Risponde il Lecce al 17´ con un tiro a giro dal limite di Pacilli, servito da Costa Ferreira, palla che sfiora il palo. Sinistro di Armellino da posizione defilata al 25esimo: il portiere ospite fa sua la sfera, senza alcuna difficoltà. Al 32´ il Lecce passa in vantaggio: Vrodoljac resta a terra dopo un contrasto con un avversario, i giallorossi proseguono il gioco, perfetto assist di Armellino per Caturano che tutto solo insacca con un tiro ravvicinato che si infila sotto la traversa. Al 39´ punizione di Lugo Martinez dai trenta metri: giusta la forza, ma male la mira con il pallone che va fuori dallo specchio della porta. La prima frazione che si chiude sull’´1-0.

Nella ripresa il Bisceglie sembra partire con il piede giusto ma è il Lecce a trovare il raddoppia: è il 49´, splendida palla filtrante di Torromino per costa Ferreira che taglia la difesa ospite come il burro e infila Crispino proteso in disperata uscita. Zavettieri cambia e inserisce Risolo e Gabrielloni per Boljat e uno spento Montinaro. Il bomber ex Cavese si fa subito vedere con un colpo di testa parato da Perucchini. Ancora Bisceglie con Jurkic sugli sviluppi di un angolo, ma il suo colpo di testa è bloccato centralmente dal numero uno giallorosso. Costante possesso palla del Bisceglie che prova a sfondare sulle corsie laterali. Al 64´ l´ottimo Giron prova la botta dalla lunga distanza, Perucchini respinge ma non trattiene il cuoio recuperato da Risolo che in due tempi insacca di prepotenza. La rete galvanizza gli ospiti che credono nella rimonta. Zavettieri inserisce Partipilo e Delic per Lugo e Azzi. Liverani inserisce Di Piazza passando al 4-4-2 nel tentativo di arginare la manovra dei nerazzurri.

Al 75´ Risolo prende palla sulla sinistra e crossa al centro per Gabrielloni che anticipa Perucchini e insacca di testa. L´arbitro convalida la rete ma l´assistente arbitrale richiama la sua attenzione chiedendo l´annullamento per presunta posizione irregolare di Delic. Inutili le proteste dei biscegliesi, il risultato resta 2-1.

Al 79´ il Lecce, in azione di contropiede, triplica con Di Piazza, bravo ad approfittare di un errore in fase di disimpegno degli stellati e infilare Crispino con un tiro a giro.

Inutili il forcing finale dei nerazzurri, con il Lecce che riuscirà a difendersi con ordine e non rischiare più nulla.

Il risultato non cambierà piu´: per il Lecce tre punti che valgono la seconda posizione in classifica con Catania e Siracusa, per il Bisceglie solo applausi.

LECCE-BISCEGLIE 3-1

RETI: 32′ Caturano (L), 49′ Costa Ferreira (L), 64′ Risolo (B), 80′ Di Piazza (L)

LECCE (4-3-1-2): Perucchini; Lepore, Cosenza, Drudi, Di Matteo; Armelino, Arrigoni, Costa Ferreira (67′ Megelaitis); Tsonev (77′ Marino); Caturano (88′ Dubickas), Torromino (67′ Di Piazza). In panchina: Chironi, Vicino, Riccardi, Pacilli, Valeri, Lezzi, Gambardella. All. Liverani.

BISCEGLIE (4-3-3): Crispino; Petta (82′ Delvino), Markic, Jurkic, Giron; Lugo Martinez (73′ Delic), Vrdoljak, Boljat (55′ Risolo); Montinaro (55′ Gabrielloni), Jovanovic, Dentello Azzi (73′ Partipilo). In panchina: Raucci, Diallo, Toskic, D´Ancora, Vassallo, Alberga, Migliavacca. All. Zavattieri.

ARBITRO: Giosuè Mario D´Apice di Arezzo (Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore, Dario Cucumo di Cosenza).

NOTE: Serata fresca e umida, temperatura 17°, terreno in buone condizioni. Spettatori: 8.554 di cui 270 circa provenienti da Bisceglie.

Ammoniti: Cosenza (L), Giron (B). Espulsi: . Recupero: 1´pt, 4´st.

sabato 30 Settembre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 10:00)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti