Calcio

Bisceglie – Juve Stabia: 1-0. I nerazzurri tornano alla vittoria

Alessandro Ciani Passeri
Bisceglie calcio
Buona prestazione dei biscegliesi che meritavano anche un risultato più ampio
scrivi un commento 171

Torna al successo il Bisceglie e lo fa battendo tra le mura amiche una Juve Stabia apparsa tutt´altro che irresistibile. A decidere il match un´autorete di Redolfi su tiro di Lugo Martinez ad un minuto dalla chiusura del primo tempo.

Risultato che premia la sopremazia territoriale dei nerazzurri che per tutta la gara hanno mantenuto il controllo del gioco e nella seconda frazione hanno più volte sfiorato il raddoppio. Juve Stabia che dunque interrompe a due la serie di vittorie consecutive e cade nella prima sconfitta in trasferta, lasciando il passo ai nerazzurri di Zavettieri (ex di turno) che così li scavalcano in classifica e raggiungono quota 10.

La cronaca:

Zavettieri torna all´antico, schierando come difensore centrale capitan Petta e recuperando Migliavacca sulla corsia destra. In mediana c´è Risolo al posto di Boljat mentre in avanti riguadagna la maglia da titolare Partipilo.

Nella Juve Stabia diverse novità rispetto allo schieramento della vittoriosa gara ocn il Fondi: in difesa Morero riposa per lasciare spazio a Redolfi in coppia centrale con Allievi, confermato dopo le due reti di testa nelle due partite precedenti. A centrocampo dentro Viola e Calò al posto di Matute e Capece, mentre in attacco Paponi lascia il posto a Simeri, e Strefezza sostituisce l´indisponibile Berardi, convocato dalla nazionale di San Marino per le gare delle qualificazioni ai mondiali.

Subito Bisceglie ad avvio di gara: al 2´ ci prova Montinaro con un cross dalla sinistra, Jovanovic non ci arriva e Branduani fa sua la sfera senza problemi. All´ 8´ è Jurkic dai 20 metri a provare la conclusione, palla fuori.

Gli ospiti si fanno vivi al 14´ con Lisi, ex di turno, che crossa dalla sinistra per Simeri che viene anticipato di testa da Petta. Al 16´ ancora l´undici neroazzurro che sfiora il vantaggio, con la prima vera occasione firmata da Anthony Partipilo che approfitta di un rinvio ciccato da Crialese, ed entrato in area, prova un tiro a giro che finisce a lato.

Il predominio territoriale del Bisceglie è lampante seppur in fase conclusiva la gara non regala grossissime emozioni.

Al 23´, un cross di Montinaro trova impreparati a centro area Partipilo e Jovanovic che si pestano i piedi a vicenda e non approfittano dell´occasione. Al 43´ break di Simeri con una fuga sulla sinistra sul rinvio di Allievi, il centravanti stabiese prova un pallonetto che finisce a lato a Crispino battuto. Sessanta secondi dopo il Bisceglie segna: Partipilo scappa sulla destra, cross sul secondo palo per Lugo Martinez che prova a mettere al centro di testa dove incredibilmente Redolfi sbaglia il rinvio e mette nella propria porta.

Il vantaggio dei locali chiude la prima frazione.

La ripresa non vede cambi nei protagonisti iniziali. Al 4´ minuto ci prova Mastalli, dopo una sponda centrale di Lisi, ma il capitano termale dai 20 metri spara sopra la traversa.

Al 58´ Caserta cambia modulo passando al 4-4- 2 offensivo con Paponi al posto di uno spento e inesistente Calò.

Al 57´ subito Paponi entra nel vivo del gioco intervenendo su un cross di Crialese, palla per Strefezza che prova di destro a giro con la palla che finisce di poco alta sulla traversa.

Zavettieri lascia rifiatare Vrdoljac, Partipilo e Montinaro inserendo Toskic, Gabrielloni Azzi e successivamente Delic per Jovanovic.

Il registro della gara vede sempre il BIsceglie controllare senza affanni il vantaggio provando sortite in contropiede.

All´ 80´ Redolfi si fa espellere per doppia ammonizione guadagnando la doccia anticipata.

In superiorità numerica il Bisceglie sfiora al 44´ il 2-0 con Azzi che Branduani con i piedi salva prodigiosamente.

Passano 30 secondi e su una punizione di Lugo Martinez ancora il portiere ospite salva il risultato volando sotto la traversa. Prima del fischio finale ancora Branduani prodigioso negando il goal per la seconda volta ad Azzi.

Il triplice fischio consente ai presenti (pochi intimi) di festeggiare il terzo successo stagionale.

Sabato per i nerazzurri trasferta in Sicilia dove, sul neutro di Siracusa, sarà avversario dell´Agrakas.

Bisceglie (4-3-3): 1 Crispino, 5 Petta, 6 Jurkic, 7 Partipilo (dal 53° 25 Azzi), 9 Jovanovic (dall´85° 14 Delic), 13 Giron, 16 Lugo Martinez, 17 Montinaro (dal 53° Gabrielloni), 19 Vrdoljak (dal 60° 10 Toskic), 21 Risolo, 23 Migliavacca. Allenatore: Nunzio Zavettieri. A disposizione: 12 Vassallo, 3 Raucci, 4 Diallo, 11 D´Ancora, 15 Delvino, 20 Boljat, 24 Markic, 22 Alberga.

Juve Stabia (4-3-3): 26 Branduani, 6 Allievi, 7 Nava, 9 Simeri (dal 78° 29 D´Auria), 13 Redolfi, 14 Crialese, 15 Viola, 21 Strefezza (dal 78° 11 Costantini), 23 Lisi (dal 69° 18 Canotto), 24 Mastalli, 28 Calò (dal 57° 10 Paponi). Allenatore: Fabio Caserta – Ciro Ferrara. A disposizione: 1 Bacci, 3 Dentice, 4 Morero, 5 Awua, 8 Capece, 16 Gaye, 17 Matute, 19 Bachini.

Arbitro: Riccardo Annaloro di Collegno.

Assistenti: Fernando Cantafio di Lamezia Terme, Gaetano Massara di Reggio Calabria.

Reti: 44° Redolfi (autogol).

Note: spettatori 714 di cui 530 abbonati per un incasso lordo di €1430,00.

Calci d´angolo: 3-0.

Ammoniti: 38° Calò, 51° Allievi, 70´ Redolfi 76° Migliavacca. Espulso Redolfi all´80° per doppia ammonizione.

mercoledì 4 Ottobre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 9:52)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti