Attualità

In scena “Il Compleanno”, la compagnia biscegliese BinarioZero sbarca a Molfetta

La Redazione
BinarioZero
Appuntamento domenica 8 ottobre alle 20 al Regina Pacis
scrivi un commento 176

La compagnia biscegliese BinarioZero sbarca nella città di Molfetta domenica 8 ottobre alle 20 presso l’auditorium Regina Pacis di Molfetta con lo spettacolo “IL COMPLEANNO” .

Lo spettacolo avvia la sua tournee da Molfetta, dopo tre date nella città di Bisceglie con sold out.

Prevendita a Bisceglie (presso Calzedonia) a Molfetta (presso libreria il ghigno), disponibili anche quella sera stessa i biglietti (costo del biglietto €8,00).

Drammaturgia e regia sono curate dall’attore Giancarlo Attolico.

In scena 7 donne o quasi Angela Ferrarese, Angela Losciale, Betty Papagni, Giuseppe Todisco, Mariella Lacavalla, Lucia Rosario Cosmai, Stefania Losciale, i costumi di Teresa Pasquale la ricerca materiali Paola Korch, la fotografia Giuseppe de Musso, Enzo di Corato, il tecnico di scena Gabriele Lucanie, il disegno luci curato da Ilario Mastropasqua e Danilo Novara, la cura dell’immagine grafica Guarini, il trasporto Paola Camero, gli oggetti luminosi in scena Paolo Di Leo.

Lo spettacolo è in collaborazione con il Teatro dei Cipis.

LA STORIA
Una storia al femminile.

Quattro sorelle vivono da tempo segregate in una stanza. Custodiscono dentro quelle mura un segreto.

Una casa coperta da una coltre di polvere, di vecchi ricordi, vecchi barattoli di latta, cercano di far finta che non sia cambiato nulla, vivono la quotidianità mantenendo uno status che è ormai decaduto, la casa è ancora frequentata ma ogni ospite toglie qualcosa a quelle pareti ormai spoglie.

La recita non può più reggere. L’arrivo di una vecchia parente, zia Cetta, farà riemergere vecchi dissapori, parole non dette, guerre silenziose: in nome della famiglia.
Gli equilibri si sono rotti. Il compleanno, arriva come una carezza, farà dimenticare per un istante le guerre familiari, un soffio di candeline per cancellare un passato troppo ingombrante.

Una soap opera, un dramma, una commedia per ritrovare l’anima di questi grotteschi personaggi chiusi per troppo tempo in barattoli di convenzioni, di ruoli ben definiti.
E nel silenzio della notte la maschera cadrà e si ritroveranno faccia a faccia con il dolore. Un pensiero a tutti gli adulti chiusi in un barattolo.

sabato 7 Ottobre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 9:48)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti