Attualità

​”Sound of America”, il quartetto Trame Sonore in concerto al Mondadori Bookstore

Pinuccio Rana
Il quartetto Trame Sonore in concerto al Mondadori Bookstore
In scena il quartetto composto dalla soprano Veronica Sinigaglia, accompagnata da Emanuele Petruzzella al pianoforte, Gennaro Lorizzo al violino e Andrea Zecchillo al clarinetto
scrivi un commento 245

Domenica 15 ottobre, il Mondadori Bookstore, che si sta imponendo nelle province di Bari e Bat non solo per i libri e gli incontri con gli autori, ma anche come importante organizzatore di eventi culturali di grande spessore, ha ospitato il quartetto biscegliese Trame Sonore che ha tenuto un concerto titolato “Sound of America”.

Le Trame Sonore, il quartetto composto dalla soprano Veronica Sinigaglia, accompagnata da Emanuele Petruzzella al pianoforte, Gennaro Lorizzo al violino e Andrea Zecchillo al clarinetto, ha offerto al numeroso pubblico uno spazio dedicato a quanto di meglio e di interessante è presente nel panorama musicale della Old America, con uno sguardo privilegiato ai generi di Blues e jazz, per poi proseguire con il brio dei musical più famosi e, per concludere, le più celebri colonne sonore dei film più amati del passato e del presente. Veronica che da due anni sta portando avanti il progetto delle “Trame sonore” sodalizio di musicisti affermati, all’inizio del concerto, ha spiegato al pubblico che la storia di un paese viene riletta attraverso la sua musica: è quanto accade in “Sound of America”, che cataloga la musica “non colta” americana, dagli inizi del secolo fino ai giorni attuali.

Accompagnata da Emanuele Petruzzella al pianoforte, Gennaro Lorizzo al violino e Andrea Zecchillo al clarinetto, Veronica ha fornito una robusta prova delle sue qualità di vocalità e interpretazione con brani come “Summertime” di Gherswin, “The man of love” di Gherswin, “The sound of Music” da Tutti insieme appassionatamente di Richard Rodgers, “Moon River” da Colazione da Tiffany, snocciolati con un timbro vocale intenso e polveroso, hanno dimostrato la stoffa dell’artista nel saper descrivere stanze di vita quotidiana tra sentimenti e sogni, strade e paesaggi decentrati, una perfetta mappatura sonora di ciò che sono gli States oggi come ieri, nazione sempre in viaggio ma dove le radici contano. Il pubblico presente ha lungamente applaudito tutte le canzoni e le musiche interpretate da le “Trame sonore”.

Al termine del concerto, una sorpresa per il palato, per omaggiare anche la tradizione culinaria pugliese, offerta da una nota azienda locale.

lunedì 16 Ottobre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 9:34)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti