Calcio

Tris di vittorie per il Don Uva che sbanca anche a Molfetta

La Redazione
Il Don Uva Calcio
Successo esterno sulla Virtus per 1-0
scrivi un commento 182

Terza vittoria consecutiva per il Don Uva che s’impone 1-0 sul campo “Petrone” di Molfetta nel derby contro la Virtus, già battuta giovedì scorso tra le mura amiche in Coppa Puglia.

A sbloccare il risultato proprio un’azione di due ex uomini di Mininni: Pisani al 10’ sfrutta un assist da sinistra di Sallustio su calcio d’angolo anticipando di testa il difensore di casa.

Da questo momento fino al triplice fischio, il match diventa nervoso e frammentato, ma durante i primi 45 minuti sono i biscegliesi ad avere il pallino del gioco, creando belle azioni palla a terra e rendendosi più volte pericolosi.

La situazione della Virtus si aggrava quando Salamina viene espulso per doppia ammonizione a fine primo tempo, durante l’ingresso negli spogliatoi.

Nella ripresa, però, i molfettesi rientrano in campo più motivati, mentre il Don Uva, nonostante la superiorità numerica, si chiude nel tentativo di difendere il risultato. I ragazzi di Carlucci riescono comunque a gestire con tranquillità le poche manovre potenzialmente insidiose degli avversari e sfiorano il raddoppio al 75’ con Camporeale che davanti al portiere non riesce a finalizzare.

Il match degli ex si chiude 1-0 con gran soddisfazione dei biscegliesi che intascano tre punti importanti.

“È stata una buona partita, soprattutto nel primo tempo, in cui siamo stati attenti e propositivi. – ha commentato l’allenatore biancogiallo, molfettese doc – Meno bello il secondo. Nonostante fossimo in superiorità numerica, non siamo riusciti a giocare. Potevamo anche chiuderla prima grazie a qualche azione su contropiede e con Camporeale. È in questo che dobbiamo migliorare. Bisogna essere più cinici”. Carlucci si ritiene comunque molto soddisfatto: “Sono contento di aver vinto questo derby, come tutti i molfettesi che indossano la casacca del Don Uva, e ci tenevo particolarmente a far bene, perché è la prima partita da allenatore nella mia città e sapevo che avrei avuto un po’ di pubblico, tra cui mio padre e i miei amici. È una bella vittoria anche perché non avevo a disposizione ben otto calciatori e prima di scendere in campo ho detto ai ragazzi che anche l’anno scorso ci siamo trovati in difficoltà, ma ne siamo usciti più forti di prima”.

“Per salvarci abbiamo bisogno di 40 punti, ne mancano 31. Ora dobbiamo mantenere questa concentrazione e raggiungere l’obiettivo. Tutto il resto ben venga” ha concluso.

Domenica si gioca in casa contro lo Sporting Apricena.

Articolo a cura dell’ufficio stama del Don Uva Calcio.

martedì 17 Ottobre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 9:34)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti