Calcio

Mister Losacco:”Decisioni arbitrali negative per noi”.

La Redazione
Mister Zavettieri con il suo secondo Nicola Losacco.
Dopo il goal annullato a Lecce, altri due episodi negativi per i nerazzurri questa volta nella trasferta calabrese Le parole dell 'allenatore in seconda Nicola Losacco al termine del match.
scrivi un commento 334

C´è l´allenatore in seconda del Bisceglie Nicola Losacco nella sala stapa del “San Vito” – Gigi Marulla” di Cosenza a commentare l´epilogo del match tra Cosenza e Bisceglie, match valevole per la decima giornata del girone C di serie C. Indisponibile Zavettieri, il tecnico barese, con un trascorso anche come atleta a Cosenza in serie B, esordisce così:

“Abbiamo disputato una buona gara per la prima frazione di gioco, provando a fare la partita sin dal primo minuto, poi c´è stato l´episodio a nostro sfavore che ha indirizzato il match in una certe maniera – il riferimento è chiaramente al rigore concesso con estrema generosità dal direttore di gara sul contatto tra Petta e Mungo – ma siamo siamo stati bravi a metterci in carreggiata e trovare il pari.

Nel secondo tempo si è evidenziata poca brillantezza da parte dei nostra e un predominio del Cosenza, ma è anche vero che venivamo dalla tiratissima gara di Martedì scorso contro la Virtus Francavilla in coppa, ma questo non vuole essere un alibi.
Negli ultimi dieci minuti di gioco abbiamo provato a dare il tutto per tutto ma una nuova decisione arbitrale (Partipilo atterrato in piena area di rigore da Statella,ndr), che accettiamo ma non condividiamo, ha chiuso definitivamente il match. Non mi piace additare un arbitro perchè è un essere umano e come tutti può sbagliare, è chiaro che questi episodi in due momenti topici della gara sono risultati negativi per noi. Il nostro obiettivo è e rimane quello della salvezza e ci tengo a precisarlo, quindi andiamo avanti e voltiamo pagina.

Sulla scelta del tridente atipico, con Azzi punta centrale al posto di Jovanovic: “Ci sono giocatori che giocano spesso, ma dalla prima gara abbiamo cercato di essere versatili sia come modulo che come utilizzo dei giocatori. Oggi, sperando di approfittare del non positivo momento del Cosenza, abbiamo deciso di utilizzare le doti di Azzi, che è un velocista, per attaccare la profondità alle spalle dei due centrali. Purtroppo non è accaduto sempre tantè che abbiamo anche cambiato in corsa.
Siamo una squadra giovane ancora in fase sperimentale ed è chiaro che cerchiamo di provare delle varianti che, a volte possono andare bene e a volte meno bene”.

domenica 22 Ottobre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 9:19)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti