Attualità

Tutti x Lei, cittadini, studenti e politici per la marcia contro la violenza sulle donne

Lucia M. M. Olivieri
Tutti x Lei
Laura Di Pilato: «Io spero che almeno una donna si renda conto che deve denunciare: si rivolga al Centro Antiviolenza, alle Istituzioni, alle Forze dell'Ordine, ma l'importante è che denunci»
scrivi un commento 166

Buona la prima: successo di pubblico e di ideali per “Tutti x Lei“, la manifestazione di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, promossa da Forza Italia Andria, a cui hanno preso parte numerosi cittadini, studenti, donne, professionisti, tutti uniti appunto con l’obiettivo di testimoniare la vicinanza alle donne vittime di violenze ed esortarle a intraprendere percorsi di allontanamento dai loro aguzzini.

Presenti tanti esponenti della politica locale, a partire dal Sindaco Nicola Giorgino che ha portato ai partecipanti il proprio saluto: hanno presenziato alla manifestazione anche gli assessori Gianluca Grumo, Beppe Raimondi e Luigi Del Giudice e il gruppo forzista andriese nelle persone di Nino Marmo, Domenico Campana, Marcello Fisfola, Luigi De Mucci, Salvatore Figliolia. Hanno testimoniato la propria vicinanza e adesione al messaggio anche il Senatore Massimo Cassano e aderenti al partito provenienti da Trani, Bisceglie, Canosa.

Soddisfatte le organizzatrici dell’evento: «Siamo qui così numerosi e partecipi – ha esordito Alessandra Di Chio, dir. Naz. Forza Italia Giovani – perché ogni giorno i media cinportano le notizie di violenza verbale e fisica che solo una piccolanpercentuale di donne denuncia: con questa manifestazione vogliamo sensibilizzare al contrasto a questenviolenze, lanciando il messaggio che bisogna educare al rispetto della diversità comenricchezza e che le donne devono acquisire il coraggio della denuncia e dell’allontanamento da chi usa violenza».

n«L’idea di questa marcia – ha spiegato poi Alessandra Inchingolo, responsabile per la provincia di Barletta-Andria-Trani del Dipartimento dei Difensori del Voto – è nata dalla volontà di portare l’attenzione della cittadinanza sul tema con un evento dinamico, che desse un segnale forte, in unnmomento in cui i casi di violenza sulle donne riempiono le pagine di cronacannera. Ogni tipo di violenza va debellata anche con strumenti di legge e noi chiediamo che tutte lenforze politiche in maniera trasversale convergano su un tema cosìnimportante».nn

Speranza per un cambiamento nelle parole di Laura Di Pilato, presidente del Consiglio Comunale: «Io spero che almeno una donna si renda conto che deve denunciare: si rivolga al Centro Antiviolenza, alle Istituzioni, alle Forze dell’Ordine, ma l’importante è che denunci ed esca dalla propria abitazione o da dove subisce violenza. Io spero che con questo evento abbiamo convinto qualcuno a farlo»

lunedì 23 Ottobre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 9:19)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti