Cronaca

Raffaele Sollecito assolto dall’accusa di vilipendio alla polizia

La Redazione
Raffaele Sollecito
La sentenza "perché il fatto non sussiste" legata ad alcuni passaggi del libro "Honor bound" pubblicato negli Usa
scrivi un commento 490

Raffaele Sollecito è stato assolto dalla accusa di vilipendio alle forze di polizia «perché il fatto non sussiste». La sentenza – come riporta l’agenzia Ansa – è stata emessa dal giudice unico di Firenze. Sollecito era stato rinviato a giudizio in relazione ad alcuni passaggi del libro “Honor bound, il mio viaggio all’inferno e ritorno con Amanda Knox”, pubblicato negli Stati Uniti. Tra gli indagati c’era anche Andrew Gumbel, co-autore del libro. Anche quest’ultimo ha beneficiato anche dello stesso verdetto.

Sollecito era anche accusato di diffamazione nei confronti del magistrato perugino Giuliano Mignini che ha però rimesso la querela. Il procedimento a carico dell’ingegnere giovinazzese si è quindi chiuso anche per questo capo d’imputazione. Nel libro, scritto in inglese e mai uscito in Italia, Sollecito ha proposto una sua ricostruzione della vicenda giudiziaria legata all’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, per la cui vicenda è stato definitivamente assolto.

giovedì 26 Ottobre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 9:18)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti