Cronaca

Pro Natura: «insufficienti i siti ripuliti dai rifiuti. Ricomincia lo Spazza-Tour»

La Redazione
Amianto ai bordi delle strade biscegliesi
La denuncia: continua il fenomeno dell'abbandono abusivo
scrivi un commento 263

«Ci saremmo aspettati di veder volare i droni. Speravamo di conoscere i componenti della mitica “Task Force”. Abbiamo scrutato l’orizzonte per scorgere una pattuglia di agenti. E invece abbiamo incontrato sacchetti di spazzatura, anche incendiati, pneumatici a bizzeffe, la carcassa di un delfino spiaggiato (ad ottobre?) a Ripalta e tanto, tanto amianto».

E’ quanto si legge nella nota diffusa dall’associazione Pro Natura – Gruppo R.a.p..

«Questa è una replica del solito film: prima si pulisce – prosegue -, poi qualcuno sporca di nuovo. E la domanda sorge spontanea: gli li 84 siti utilizzati per l’abbandono illegale di rifiuti, che noi abbiamo mappato a giugno, sono stati TUTTI bonificati? In quei pochi che sono stati ripuliti è ricominciato l’accumulo di altra spazzatura. Non vogliamo aggiungere ulteriori considerazioni a quanto documentato dalle foto, che riassumono la situazione delle nostre periferie. Il messaggio che vogliamo ribadire è sempre lo stesso: è necessario ripristinare la legalità, applicando il regime sanzionatorio (amministrativo e penale) previsto dal T.U. Ambientale (D.Lgs 152/2006) e aumentando la vigilanza delle forze dell’ordine sul territorio».

«Resta il rammarico – conclude la nota – dell’assenza totale di risposte alle nostre istanze. Ma noi continueremo a monitorare il territorio e a segnalare tutte le situazioni di degrado come quelle della Zona di Ripalta, per la quale siamo ancora in attesa dell’intervento di bonifica».

sabato 25 Novembre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 8:22)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti