Attualità

La ​Fidapa Bisceglie partecipa alla campagna nazionale “Posto occupato”

Pinuccio Rana
La Fidapa in piazza San Francesco
La presidente Lia Storelli: è una campagna di sensibilizzazione nata per riempire vuoti anche di memoria
scrivi un commento 453

Le socie della Fidapa di Bisceglie presieduta da Lia Storelli in occasione della giornata contro la violenza sulle donne, sabato 25 novembre si sono incontrate in Largo San Francesco per onorare la giornata delle donne e donare in forma permanente, alla città di Bisceglie una pregiata opera d’arte in legno dello scultore biscegliese Paolo Ricchiuti che da oggi in poi occuperà simbolicamente un posto su una panchina di piazza San Francesco a testimoniare tutte le vittime di femminicidio del mondo e l’impegno della città nella lotta alla violenza contro la donna.

L’installazione dell’opera partecipa alla campagna nazionale “posto occupato”.

Queste le parole rivolte dalla presidente Fidapa, Lia Storelli ai numerosi presenti alla bellissima manifestazione: “Posto occupato” è una campagna di sensibilizzazione nata per riempire vuoti anche di memoria. Ricordare le donne che non ci sono più. L’assenza presenza. Per non dimenticare, per non dimenticarle. Per non dimenticare che quelle donne uccise lasciano figli, fratelli, genitori, amici con il dramma di quello strappo. Per sottolineare che quella violenza definitiva è solo l’ultimo atto irreversibile di come può essere esercitata la violenza alla fine di un percorso invisibile. Conosciuto o non riconosciuto. Subito e/o sottovalutato. Posto occupato è un monito, un gesto per farci sapere che se sottovaluteremo i sintomi della violenza l’irreparabile potrebbe accadere. E potrebbe accadere se tutti noi saremo indifferenti. Se gireremo le spalle sentendo urlare nel nostro pianerottolo o alzeremo il volume perché “non sono fatti nostri” il fallimento non sarà personale, ma sociale”.

Ha poi proseguito – “In queste giornate istituzionali si spendono molte parole ed è proprio per questo che noi socie della Fidapa abbiamo pensato di sostituirle con un gesto concreto, con una scultura che affidiamo al senso civico di tutti i cittadini biscegliesi affinché la custodiscano e ne facciano scudo contro ogni forma di violenza non solo contro le donne”.

Posto occupato vuol dire che lì non ti puoi sedere – spiega Maria Andaloro ideatrice di questa campagna nata nel 2013 – lei poteva esserci seduta ma è stata ammazzata. È come se queste donne fossero ancora tra noi, e in effetti, è così, la loro assenza peserà ogni giorno ai loro cari». E Aggiunge «per non dimenticare ciò che è successo, più posti occupati ci saranno e più non potremo fare a meno di capire che uno schiaffo è solo l’inizio: gli uomini non devono darlo e le donne non se lo devono prendere”.

Alla manifestazione era presente il sindaco Vittorio Fata, gli assessori Rachele Barra, Stefania D’Addato, Vincenzo Valente e Paolo Ruggieri, tutte le componenti della Commissione Pari Opportunità del comune di Bisceglie, numerosi consiglieri comunali: Gianni Casella, Angelantonio Angarano, Tonia Spina, Giorgia Preziosa.

domenica 26 Novembre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 8:22)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti