Attualità

La favola Disney “La Bella e la Bestia” raccontata a Bisceglie dal regista Fabiano Di Lecce

Pinuccio Rana
La Bella e la Bestia
Grande successo per i due spettacoli al Politeama Italia
scrivi un commento 384

La compagnia Fagipamafra di Fabiano Di Lecce ha ripresentato in due serate, domenica 26 e lunedì 27 novembre 2017, al Teatro Politeama Italia di Bisceglie il musical “La Bella e la Bestia tra sogno e realtà” che tanto successo aveva riscosso lo scorso 7 luglio al Teatro Mediterraneo.

Ben 19 gli attori in scena per la versione della favola Disney: Annamaria Carrieri (Belle), Pietro Lampedecchia (Bestia), Domenico Abascià (Lumière), Antonio Amoruso (Gaston), Giovanni Pedone (Maurice, padre di Belle), Luciana Negroponte (Mrs Bric), Domenico Di Bitetto (Tockins), Claudia Valente (Chicco), Leonardo Tatoli (Le tont),Elisabetta Dell’Olio (Spolverina), Pasqua Valente (guardaroba e donna del villaggio), Adriana Abascià (fornaio e ragazza), Valentina Maffei (librario, cuoco e ragazza), Tiziana Tortora (D’Arque e donna del villaggio), Federica Pedone (Philippe e ragazza), Federica Di Lecce (narratore e donna del villaggio), Mariagrazia Rutigliano (donna del villaggio), Federica Scafarella, Michele Papagni e Riccardo Leonetti (uomini del villaggio) che hanno dato voce ed espressione ad oggetti quasi tridimensionali.

Lo spettacolo presentato da Fagipamafra è ricco di atmosfere fiabesche, ricco di colori, ricco di costumi che rendono l’immagine scenica, bella, espressiva e molto emozionante. Lo spettacolo inizia col presentare il castello del Principe, viziato e vizioso, imparruccato e imbellettato nel dare una festa per le debuttanti più belle accorse da tutto il paese. La danza viene interrotta dall’arrivo di una vecchia che offre una rosa per sfuggire alla tempesta. Lui la caccia e la maga scaglia la maledizione che trasformerà lui in bestia e coloro che sono nel villaggio in oggetti. Il periodo rappresentato nel musical è ambientato nella seconda metà del Settecento in Francia.

Belli i vestiti dei protagonisti disegnati dal maestro Domenico Velletri realizzati con tessuti provenienti dal commercio equo e solidale. Grande interpretazione di Antonio Amoruso nella veste di Gaston, ridicolo, cattivo ma umanissimo; ottima la scelta di Pietro Lampedecchia per dare umanità alla Bestia, molte espressioni si avvicinano notevolmente a quelle del cartone. Belli i disegni dei personaggi che sanno regalare sapore d’epoca a orologi dorati, candelabri smilzi, teiere buffe. Per spezzare l’incantesimo, la Bestia, (Pietro Lampedecchia) dovrà imparare ad amare e farsi amare a sua volta prima che cada l’ultimo petalo di una rosa magica e Pietro riesce ad umanizzare la Bestia grazie anche alla straordinaria bravura di Annamaria Carrieri.

Questa la dichiarazione del regista Fabiano Di Lecce al termine della rappresentazione: “Si è chiuso il sipario di questa favola magnifica che si è anche trasformata in realtà. La bella e la bestia mi ha regalato tante emozioni fortissime che il grande pubblico di queste serate ha percepito notevolmente ed io ne sono onorato. Ho creduto in questo progetto sin dal primo istante e non ho mai smesso nemmeno per un istante di farlo crescere sempre di più con una squadra di attori fortissima capaci di trasformare ogni personaggio in verità, a tutti loro il mio più forte applauso, sono fortunato ad avere persone come loro, un team vincente capace di rendere tutto piacevole è notevole. Ognuno di loro ha reso il personaggio magia, dai due protagonisti fino all’ultimo, una magia fatta di amore per quella parola chiamata Teatro. Fare teatro significa andare oltre quel muro che ci frena, andare oltre sempre in ogni circostanza, quella polvere da palcoscenico e la cura migliore per ogni essere umano, il teatro va provato per conoscerlo meglio, ciò che si vede e il bello ma dietro tutto c’è l’enorme sacrificio di ognuno che ci mette cuore, corpo ed anima per rendere tutto favoloso. Io amo il teatro e con esso,i miei attori, gli addetti a tutti i lavori e il pubblico mi completo giorno dopo giorno. Al prossimo show Grazie a tutti”.

giovedì 30 Novembre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 8:20)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti