Politica

Le quattro proposte di Bisceglie 2018 per risolvere i problemi di mobilità, traffico e parcheggi

La Redazione
L'incontro di Bisceglie 2018
Le idee emerse nel corso del nuovo incontro con i cittadini
scrivi un commento 530

Fornire biciclette gratis a tutti i biscegliesi al compimento del 14esimo anno di età; realizzare un parco boschivo pubblico di venti ettari come polmone verde per la città; costruire tre nuovi parcheggi in dieci anni per novecento nuovi posti auto; potenziare il trasporto pubblico aumentando gratis la frequenza delle corse e riportare tutti i vigili urbani sulle strade, sono queste le idee principali emerse durante l’incontro pubblico partecipato della coalizione di centrodestra Bisceglie2018 che si è tenuto martedì 28 novembre, nella sede del gruppo.

«E’ sicuramente una proposta chiave – si legge nella nota diffusa al termine dell’incontro – quella di dotare gratuitamente tutti i ragazzi biscegliesi, al compimento del quattordicesimo anno di età, di una bicicletta. Cosi facendo Bisceglie diventerà la città delle biciclette – ha affermato Sergio Silvestris -. Inoltre è possibile in questo modo abituare i cittadini sin da giovani all’utilizzo di un mezzo non inquinante e sano».

«Una proposta, ambiziosa – prosegue la nota – ma assolutamente realizzabile tramite un’accurata programmazione e un attento lavoro di reperimento fondi, è giunta dal cittadino Pasquale Caprioli. D’altra parte della ferrovia rispetto all’area in cui stazionano le giostre, vi è l’unica maglia con terreni agricoli ancora disponibili da lottizzare. Si tratta di 20 ettari che possono essere rilevati e trasformati nel più grande polmone verde della città. Un parco boschivo di venti ettari con alberi alti, campo bocce, scacchiere e attrezature per pic-nic, giochi per i bambini e attrezzi ginnici per adulti, percorso ciclabile. Veni ettari significa dieci volte il Palazzolo, grande quasi quanto il giardino di Boboli a Firenze la zona sarebbe inoltre connessa al centro grazie a un sottopassaggio ciclabile e pedonale.

Angelo Consiglio, esponente della coalizione, ha poi proposto la realizzazione di tre nuovi parcheggi per un totale di 900 posti auto da realizzare nell’arco di 10 anni. Le zone individuate sono quella di Salnitro, la stazione ferroviaria e San Lorenzo. Per quanto concerne Salnitro esiste già un progetto che non è stato ancora realizzato, si tratta di reperire i fondi e avviare i lavori per un’opera che darà finalmente lustro al porto di Bisceglie. Nell’ex scalo merci della stazione ferroviaria esiste già un parcheggio da 150 posti, l’idea è quella di raddoppiarlo realizzando un piano interrato. Inoltre quest’area dovrà essere collegata a una nuova strada che verrà realizzata proprio accanto la ferrovia, nell’ambito di una lottizzazione recentemente approvata, e che consentirà ai veicoli di recarsi alla stazione ferroviaria direttamente dalla zona artigianale est e senza passare per il centro urbano.

In zona San Lorenzo invece si è prevista la realizzazione di un parcheggio interrato a più piani da realizzare per conto degli acquirenti, i posti auto sarebbero venduti a tutti i residenti della zona che ne facciano richiesta. Sempre a San Lorenzo, nell’area attualmente destinata a parcheggio accanto al Calvario, è prevista la ricostruzione di un edificio sul modello dell’antico asilo dell’infanzia “Regina Margherita”. Questa struttura diventerebbe una “casa delle associazioni” dove ospitare i cittadini più giovani e le loro iniziative culturali.

Sul tema trasporti pubblici è stata formulata una proposta che consentirà, a costo zero, di migliorare notevolmente il servizio e di renderlo molto più fruibile. L’idea è quella di trovare un accordo con l’azienda Stp che gestisce le linee di autobus regionali e di far creare una tratta interna alla città di Bisceglie. In questo modo i cittadini, pagando un prezzo di 70 centesimi di euro, potranno utilizzare i pullman di linea che ogni dieci minuti tagliano la città di Bisceglie da nord a sud».

Un’ulteriore sollecitazione giunta dai partecipanti è stata quella riguardante un maggior impiego della Polizia Locale per la gestione della viabilità. «Non ci devono più essere vigili di scorta al gonfalone comunale durante cerimonie – ha affermato Silvestris -. Sono forze sottratte a compiti più importanti come appunto quello di disciplinare la viabilità nel centro cittadino sanzionando i trasgressori».

«Grazie al contributo di tutti Bisceglie 2018 – conclude la nota – ha così potuto arricchire ulteriormente il suo programma amministrativo con una nuova importante pagina. Le proposte formulate sono tutte sostenibili attraverso un’accorta e seria programmazione e siamo certi che potranno cambiare radicalmente il volto della città di Bisceglie risolvendo un annoso problema come quello del traffico e della mobilità.

giovedì 30 Novembre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 8:17)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti