Cronaca

Tentata violenza ai danni di una ragazzina, Bisceglie 5 Stelle: «Attendiamo risposte concrete»

La Redazione
Violenza sulle donne
Il meetup si chiede «cosa ne pensano i consiglieri di maggioranza, i quali in massa hanno aderito ad un Partito di Governo che ha avuto ben 5 anni per mettere in campo leggi severe»
scrivi un commento 370

Proseguono gli interventi della politica sulla vicenda della tentata violenza ai danni di una ragazzina di 19 anni da parte di un 41enne arrestato dai carabinieri. Ecco l’intervento del Meetup “Bisceglie 5 Stelle”:

«Apprendiamo dalla stampa locale che giovedì scorso ha avuto luogo il secondo caso di stupro in meno di due mesi dal primo, riguardante una giovane ragazza aggredita sotto gli occhi indifferenti dei passanti, fortunatamente entrambi andati a vuoto.

E’ il caso di ricordare che ogni anno in Italia si consumano circa 5000 stupri, uno dei reati più temuti dalle donne, di cui solo il 7% viene denunciato, di conseguenza migliaia di episodi rimangono impuniti. Le vittime possono avere paura o vergognarsi, in ogni caso la donna non si sente sufficientemente protetta. Ricordiamo anche che ogni anno spendiamo 40miliardi di euro per il sistema giudiziario mentre solo 2,8miliardi per quello carcerario!

Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano i consiglieri di maggioranza, i quali, anziché elaborare soluzioni da trasmettere agli enti competenti, in massa hanno aderito ad un Partito di Governo che ha avuto ben 5 anni e tutti i numeri necessari per mettere in campo leggi severe per chi commette questo genere di reati.

Sarebbe anche interessante conoscere le misure prese (comunicati a parte) dai consiglieri facenti parte della “commissione speciale per la sicurezza urbana” istituita nel 2010 rinnovata dal primo agosto 2013, subito dopo le elezioni, chiediamo quindi, quali misure siano state prese in termini di: riqualificazione e recupero delle aree o dei siti più degradati, eliminazione dei fattori di marginalità e di esclusione sociale, prevenzione della criminalità, promozione del rispetto della legalità, convivenza civile.

In attesa di risposte chiare, esprimiamo la nostra vicinanza alle vittime che spesso rimangono anche intrappolate nella dura rete del sistema giudiziario».

giovedì 30 Novembre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 8:20)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti