Attualità

​Si è chiusa l’edizione 2021 del Bif&st di Bari

Francesco Sinigaglia
​Si è chiusa l’edizione 2021 del Bif&st di Bari
Nel Teatro Petruzzelli si è svolta la proiezione di "Naufragi" di Stefano Chiantini
scrivi un commento 210

Si è chiuso con Micaela Ramazzotti l’edizione 2021 del Bif&st di Bari (Bari International Film Festival), un’iniziativa di Apulia Film Commission e Regione Puglia – Assessorato alla Cultura e Turismo a valere su risorse di bilancio autonomo della Fondazione AFC e risorse regionali POC 2007/2013 e del Piano straordinario “Custodiamo la Cultura in Puglia 2021”, prodotta nell’ambito dell’intervento Apulia Cinefestival Network 2021.

nn

         Nel pomeriggio di sabato 2 ottobre 2021, presso il Teatro Petruzzelli, si è svolta la proiezione di “Naufragi” di Stefano Chiantini, e in serata Micaela Ramazzotti ha ricevuto il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence. Si è tenuta, in più, la premiazione del concorso Panorama Internazionale per miglior regista, migliore attore e migliore attrice, e premiazione di Anteprime italiane con i seguenti premi: premio Ettore Scola per il miglior regista, premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore, premio Mariangela Melato per il cinema per la migliore attrice.  A seguire, proiezione dell’anteprima mondiale “Marilyn ha gli occhi neri” di Simone Godano alla presenza, in sala, del regista e degli attori Miriam Leone e Stefano Accorsi.

nn

         La giornata ha previsto anche al Petruzzelli la proiezione dell’edizione restaurata dalla Cineteca nazionale de “La terrazza” di Ettore Scola e a seguire la presentazione della rivista “Bianco e nero su Ettore Scola” con la partecipazione di Luca Bandirali, Alberto Crespi, Jean Gili, Oscar Iarussi, Silvia Scola e Walter Veltroni in collegamento.  

nn

         Tra gli incontri con gli autori e gli attori dei film del giorno al teatro Margherita si richiamano quelli con Nine Antico (regista del film di Panorama “Playlist”), Lauri Randla e NIka Savolainen (regista e attrice del film di Panorama “Goodbye Soviet Union”), Franco Angeli, Livia Bonifazi e Stefano Pesce (regista e attori dell’anteprima italiana “La vera storia” di Luisa Bonfanti). Sono stati protagonisti anche due eventi speciali al Teatro Piccinni: alle 16:00 un tributo a Scola con la proiezione di “Che strano chiamarsi Federico” di Ettore Scola e alle 19:00 l’incontro su “L’avvocato nel cinema” con Angela Arbore, Enzo Augusto, Gianrico Carofiglio e Michele Laforgia.

nn

         Per “Cinema e libri”, al Teatro Margherita, si è concretata la presentazione di “La carica dei 600” a cura di Alberto Anile con interventi di Simone Casavecchia, Felice Laudadio e conduzione di Alberto Crespi.

nn

         Si è conchiusa anche l’ultima giornata per i Laboratori di montaggio a cura di Walter Fasano, di sceneggiatura a cura di Silvia Napolitano, di critica cinematografica a cura di Paolo D’Agostini, di regia cinematografica a cura di Alessandro Piva, e di recitazione a cura di Lina Sastri.

nn

         Nella serata di venerdì 1 ottobre 2021, invece, il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence è stato conferito a uno dei più importanti, originali e attivi registi del panorama internazionale che ha contribuito a delineare le prerogative del cinema del reale: Gianfranco Rosi, l’uomo con la macchina da presa di questo millennio, che accompagna il pubblico laddove non pensava mai di andare.

n

lunedì 4 Ottobre 2021

(modifica il 27 Luglio 2022, 21:46)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti