Politica

Ddl Zan, Italia Viva BAT: “Attacco a Renzi, ma il muro contro muro ha fatto naufragare la legge”

La Redazione
Stop in Senato al ddl Zan
"E' partita, sulla scorta di una ricostruzione strumentale, una campagna di intolleranza nei confronti di Matteo Renzi e ItaliaViva"
scrivi un commento 90
Come di consueto, da un po’ di tempo a questa parte, è partita, sulla scorta di una ricostruzione strumentale, una campagna di intolleranza nei confronti di Matteo Renzi e ItaliaViva, che dall’ambito nazionale si propaga correa nei nostri territori.

nn

 

nn

Troppo comodo e semplice, oltre che auto-assolutorio, sparare su Renzi, dopo che per mesi ItaliaViva ha segnalato il rischio di un voto che non corrispondesse ai numeri degli schieramenti in Aula e dopo che ItaliaViva ha sempre sostenuto la proposta di legge Zan sin dalla votazione alla Camera, ma già allora anticipando che al Senato il DDL in assenza di modifiche condivise non avrebbe avuto il via libera. I numeri d’altronde sono lì a dire che i soli esponenti di IV non giustificano lo scarto di 23 voti, e che in altri gruppi è venuta meno -come purtroppo previsto- la compattezza.

nn

 

nn

E così, per nascondere la propria arroganza e la pessima gestione parlamentare, PD e M5S, con LEU, si avventurano in ipotesi surreali di ItaliaViva che arretra sul piano dei diritti e si sposta sulle posizioni della destra, che invece, proprio grazie al loro atteggiamento di chiusura, oggi canta vittoria. La stagione dei diritti del Governo Renzi che, giusto per ricordare il provvedimento più significativo, ha portato in Italia le Unioni Civili subendo -nel silenzio di quegli stessi che oggi si ergono a censori- gli attacchi di settori retrogradi e reazionari più disparati, è ben scolpita nella storia del nostro Paese, a conferma di un impegno organico sul terreno dei diritti, dall’immigrazione ai diritti di ogni tipo di minoranza.

nn

 

nn

Spiace constatare, oggi, la grande occasione persa dal Parlamento per un’ulteriore affermazione dei diritti civili, sarebbe bastato accogliere la proposta di Italia Viva per un testo condiviso che superasse talune criticità emerse da più parti, ed è chi ha cercato e voluto il muro contro muro che ha fatto naufragare la legge.

nn

 

nn

Ruggiero Crudele e Grabriella Baldini – ItaliaViva BAT

n

sabato 30 Ottobre 2021

(modifica il 27 Luglio 2022, 20:58)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti