Cronaca

​«Ancora debiti, ora un comitato di salute pubblica per rimediare ai disastri degli irresponsabili»

La Redazione
Il Palazzo di città di Bisceglie
L'appello lanciato dal Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina
1 commento 313

«La Svolta ci sta seppellendo di debiti e cartelle pazze con aumenti vertiginosi. Convocato un altro Consiglio comunale per il 14 dicembre con altri 16 debito fuori bilancio».

nn

E' quanto denuncia il Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina.

nn

«Sono ormai milioni e milioni di euro – scrive Spina – le somme dei debiti riconosciuti nel 2021; e tanti altri sono ancora nascosti nei cassetti comunali. La situazione è ormai sfuggita al controllo di tutti gli organi comunali e ad Angarano & Co. non resta che aumentare TARI e tasse varie con cartelle impazzite e organizzare sagre e maschere di Babbo Natale per tentare di prendere in giro i cittadini con “tarallucci e vino". Non è’ più il tempo di aspettare che arrivi il dissesto comunale e di lasciare che muoiano nell’indifferenza generale le attività cittadine. Le autorità competenti devono recepire l’allarme disperato dei revisori dei conti sugli ormai inesistenti equilibri di bilancio e devono intervenire per salvaguardare i cittadini biscegliesi e le casse comunali.

nn

Oggi, cittadini e forze politiche sane che non sostengono direttamente o indirettamente la “SVOLTA” distruttiva per loro tornaconti personali, devono diventare di fatto un grande comitato di salute pubblica per rimediare ai disastri degli irresponsabili e incapaci che hanno portato sul lastrico e alla depressione una città come la nostra, che era diventata il simbolo della vitalità sociale ed economica e della capacità amministrativa nella promozione delle identità culturali e nella realizzazione di importanti opere strategiche come il porto e via Aldo Moro. Non è più il tempo di attendere che ci seppelliscano di cartelle e debiti: salviamo Bisceglie»

n

sabato 11 Dicembre 2021

(modifica il 27 Luglio 2022, 18:51)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Pietro Capurso
Pietro Capurso
7 mesi fa

Perché, visto che si tratta di consiglieri e decisioni pubbliche, non pubblicare un manifesto o un articolo sui media cittadini con la data e i nomi dei consiglieri comunali che hanno approvato, in una seduta del Consiglio comunale, questo aumento considerevole della Tari e la motivazione dell'aumento, considerando che il nostro Comune sarebbe stato premiato (così mi pare di aver letto) per la raccolta dei rifiuti? Mi sembra giusto che i cittadini sappiano chi ha fatto loro questo bel regalo natalizio! Il premio consisterebbe nell'aumento della Tari sulle spalle dei cittadini? “Cui prodest”, a chi giova tutto questo?