Cronaca

Decima donazione multiorgano del 2021 nella ASL BAT

La Redazione
Equipe donazione
"Sapere che la vita continua con un sì pronunciato nel momento del dolore è segno di speranza"
scrivi un commento 388

E' la decima donazione di organi del 2021, la terza all'ospedale Dimiccoli di Barletta. La donna, di Canosa di Puglia, avrebbe compiuto 86 anni tra pochi giorni: ha donato il fegato, prelevato dall'equipe del Policlinico di Bari e già trapiantato, e i reni, prelevati dalla equipe di Foggia e trasportati a Bari. A dare il consenso alla donazione sono stati il fratello e una nipote.

nn

"E' stata una operazione corale che ha coinvolto tutte le unità operative dell'ospedale di Barletta e anche l'anatomia patologica dell'ospedale di Andria – racconta Giuseppe Vitobello, coordinatore Trapianti della Asl Bt – tutte le attività sono state eseguite nella sala operatoria diretta dal dottor Giuseppe Cataldi. Il grazie più sentito va alla donna e alla sua famiglia che senza la minima esitazione ha dato il consenso alla donazione".

nn

"I dati parlano chiaro: nonostante le difficoltà legate al Covid nel corso dell'anno abbiamo avuto dieci donazioni multiorgano e abbiamo prelevato 174 cornee – continua Vitobello-​ abbiamo lavorato all'ospedale di Andria, all'ospedale di Bisceglie e anche a Barletta. Questo è il segno tangibile che la cultura della donazione appartiene alla nostra organizzazione e al nostro territorio". "Il nostro pensiero va alla donatrice e alla sua famiglia – dice Alessandro Delle Donne, Commissario straordinario della Asl Bt – sapere che la vita continua con un "sì" pronunciato nel momento di massimo dolore è segno di speranza. Come sempre la Bat dà prova di grande generosità".​

n

martedì 28 Dicembre 2021

(modifica il 27 Luglio 2022, 18:11)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti