Cronaca

Attività di prevenzione e repressione, il bilancio dei carabinieri: 2600 furti di auto in un anno

La Redazione
Col. Alessandro Andrei
Il Col. Andrei ha elencato i risultati ottenuti nel corso del 2021 su tutto il territorio provinciale: "Risultati positivi ma che evidenziano una sempre più crescente necessità di sostegno da parte dei cittadini"
scrivi un commento 689

«Un anno positivo e di grande crescita. Nella Bat ci sono nove stazioni e una tenenza, aspetti che ci hanno fatto svolgere le attività nei reparti a diretto contatto con il territorio». Così il Col. Alessandro Andrei ha commentato i dati elencati nella sala briefing del Comando provinciale della Bat dei Carabinieri. Un anno di "ripresa" anche dei crimini dopo il calo fisiologico dettato dal lockdown. Nella provincia si registra un'attività predatoria particolarmente spinta ed il numero dei furti d'auto è tornato a "gareggiare" con le statistiche pesanti del 2019: quest'anno i furti sono stati 2600 complessivi. Sono in corso attività di contrasto specifiche per prevenire uno dei fenomeni più allarmanti della provincia.

nn

Oltre 150 i codici rossi attivati per maltrattamenti e stalking. "Le dinamiche familiari si sono inasprite, le situazioni più instabili sono precipitate. Abbiamo attivato grazie ad un protocollo nazionale la stanza per l’ascolto protetto, sia per donne vittime di violenza che per ascolto di minori con un arredamento che facilita le persone ad aprirsi e a liberarsi del peso che alcune situazioni comportano e aiuta a sviluppare una sensitività diverse e trovare un contesto meno militare", ha detto il Col. Andrei. 

nn

Non sono mancati i sequestri di armi e droga, indagini per omicidi e tentati omicidi – come quelli avvenuti ad Andria, Canosa, Margherita di Savoia, Barletta e Bisceglie – e i controlli sui luoghi di lavoro “eseguiti con i colleghi del Nil, il nucleo  ispettorato del lavoro, che hanno permesso di scovare chi illecitamente percepiva il reddito di cittadinanza”.

nn

Tra i fatti di sangue ricordati: l'omicidio Palmitessa, i doppi tentati omicidi del 6 e del 13 aprile ad Andria e poi la tragedia avvenuta all'esterno di contesti criminali, la morte del giovanissimo Claudio Lasala a Barletta. "Siamo riusciti a concludere diverse operazioni importanti contro la criminalità organizzata, qui su Trani soprattutto, contro il clan Corda-Lomolino".

nn

Tra i dati dei sequestri 631 sequestri di droga e 31 armi.  Attività antimafia estesa: confisca di agriturismo ad Andria. Nel corso dell’anno il Comando ha partecipato a campagna di controlli a tappeto su reddito di cittadinanza, in particolare Trinitapoli, Spinazzola e Trani con 614 nuclei familiari con 88 irregolarità rilevate.

n

giovedì 30 Dicembre 2021

(modifica il 27 Luglio 2022, 18:10)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti