Cronaca

Il Comune attiva un punto di raccolta di aiuti umanitari pro Ucraina

La Redazione
Il Comune attiva un punto di raccolta di aiuti umanitari pro Ucraina
L'appello del Sindaco Angarano: "Sono certo che parteciperemo in tanti donando ciò che possiamo, attenendoci alle richieste, per aiutare concretamente la popolazione ucraina"
1 commento 434

L’amministrazione comunale di Bisceglie, in collaborazione con la Caritas di Bisceglie, ha allestito un punto comunale di raccolta di aiuti umanitari pro Ucraina in largo Castello 34, all’interno dell’ex ufficio della polizia locale, nei pressi della torre maestra. L’iniziativa è aperta a tutte le associazioni e scuole cittadine che vorranno fornire supporto e collaborazione.

Il punto comunale di raccolta è attivo già da oggi, mercoledì 2 marzo, e sarà aperto dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle 12 e dalle 18 alle 20.

La raccolta è mirata a beni di prima necessità: generi alimentari non deperibili, che non necessitano di cottura, in contenitori resistenti agli urti; alimenti per l'infanzia, compresi dolciumi e biscotti, non deperibili, in contenitori rigidi resistenti agli urti; prodotti per l'igiene personale per adulti e bambini, compresi assorbenti, pannolini, salviette; prodotti per il primo soccorso come garze, bende, disinfettante; coperte.

“Siamo una città sensibile e solidale”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “L’ultima dimostrazione, qualora ce ne fosse bisogno, l’abbiamo avuta durante l’emergenza Covid, quando sono stati innumerevoli i casi in cui nostri concittadini hanno teso la mano con altruismo per sostenere chi ne avesse bisogno. Gesti di umanità che non dimenticheremo mai. Sono certo che anche in questo caso parteciperemo in tanti donando ciò che possiamo, attenendoci al materiale richiesto, per aiutare concretamente la popolazione ucraina duramente provata dalla guerra”.

giovedì 3 Marzo 2022

(modifica il 27 Luglio 2022, 15:46)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Franco
Franco
5 mesi fa

Iniziative destinate solo a mobilitare le coscienze ma di scarsa utilità. Perché non impiegare per globale ucraini un po' di quei miliardi inviati loro da Usa e Ue? Non solo armi.