Cronaca

«Il consigliere Spina distorce la realtà». La replica: «Sindaco, non pensare di cavartela così»

La Redazione
L'aula del Consiglio comunale di Bisceglie
Clima elettorale già ampiamente surriscaldato. Botta e risposta tra Amministrazione e opposizione
1 commento 621

Nonostante manchi ancora un anno all'appuntamento con le urne per rinnovare il Consiglio comunale e scegliere il Sindaco della Città, a Bisceglie il clima elettorale è già ampiamente surriscaldato. L'ennesima riprova in questo durissimo botta e risposta tra il governo cittadino ed il suo più agguerrito oppositore, Francesco Spina. Tutto è nato da un intervento di quest'ultimo sulla seduta consiliare dedicata alle interpellanze e alle interrogazioni. 

In una nota a firma del Sindaco Angarano e degli Assessori Consiglio, Storelli, Rigante, Lorusso, Bianco, Naglieri e Parisi si legge: «Come al solito il consigliere Spina mistifica e distorce la realtà a suo piacimento per i suoi tornaconti elettorali. Peccato che così si prendano per i fondelli i cittadini. La seduta di venerdì del consiglio comunale, da regolamento, si sarebbe potuta e dovuta svolgere. Come recita l'articolo 42 del regolamento di consiglio comunale, infatti, ‘per le sedute dedicate alle interrogazioni ed interpellanze non è prevista la verifica del numero legale e la seduta prosegue fino a trattazione di tutte le interrogazioni ed interpellanze iscritte’. Alle 12 interrogazioni all'ordine del giorno era stata predisposta la risposta scritta e in aula c'erano gli assessori competenti che avrebbero risposto anche in forma orale e politica.

La presenza dei consiglieri comunali di maggioranza, quindi non era dirimente ai fini della validità della seduta. I lavori si sarebbero quindi potuti e dovuti svolgere nella massima regolarità, legalità, trasparenza e democrazia. È stato il consigliere Spina a decidere di non voler tenere il consiglio comunale, evidentemente scegliendo, come sempre, di fare polemica e gridare allo scandalo senza alcuna ragione. Ancora una volta un vecchio modo di fare politica che nulla di buono può portare alla Città. il consigliere Spina forse dimentica che ai suoi tempi, per anni e anni, le interrogazioni dei consiglieri di opposizione sono state sistematicamente ignorate e snobbate violando il regolamento, spesso sono cadute nel vuoto o sono state iscritte agli ultimi punti all'ordine del giorno in sedute di consiglio comunale fiume, sovente con cartelline vuote. Ora che invece è una buona prassi quella di fissare periodicamente sedute di consiglio comunale per trattare le interrogazioni, a cui sono predisposte risposte scritte e si possono fornire anche risposte orali, per una trattazione completa, per il consigliere Spina non va bene. Forse c'è troppa correttezza, rispetto dei regolamenti e democrazia rispetto a quando governava lui?”.

Immediata la contro-replica del consigliere Spina: «Da Angarano solo le solite offese personali, nessuna risposta ai problemi della città e solo reazioni stizzite e selfie insulsi. Invece di rispondere alle interrogazioni circa i rinvii dei concorsi senza motivazione, circa i sorteggi sbagliati e ripetuti per i componenti delle commissioni e circa le 21 proroghe fiduciarie alla solita compagine societaria dell’appalto dell’igiene urbana, Angarano si accanisce contro chi esercita i propri diritti di consigliere comunale con umiltà e competenza, senza mai offendere. Caro Angarano, non è questione di punto e virgola del regolamento consiliare, come avrai sentito o ti avranno riferito; infatti, nel mio intervento in consiglio comunale non lamento la violazione di regole allorquando contesto la vostra condotta di disertare in massa il consiglio. Si tratta più semplicemente di buona educazione, rispetto istituzionale e sensibilità democratica rispondere alle interrogazioni delle opposizioni.

Se pensi, tuttavia, di essertela scampata fuggendo dal consiglio e rispondendo solo dai social, senza avere il coraggio di guardare negli occhi i tuoi corretti avversari politici, ti  dico fin d’ora che richiederò la fissazione del consiglio nuovamente e riproporrò le interrogazioni rimaste senza risposta. Perché hai scelto a trattativa privata la società di Napoli, tra 100 ditte identiche esistenti sul mepa, per formulare i quiz per i tre concorsi? Perché non una società diversa per ogni concorso? Non io, ma centinaia di candidati attendono le risposte. La città attende risposte, dopo che hai distrutto completamente tutto il lavoro fatto dalle amministrazioni precedenti negli anni scorsi».

domenica 22 Maggio 2022

(modifica il 27 Luglio 2022, 12:08)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Maria Paola
Maria Paola
1 mese fa

caro Spina non devi parlare queste cose e stai offendendo il sindaco della città. il sindaco fa il suo lavoro e lo devi rispettare, ha fatto bene al consiglio comunale il sindaco a gridarti addosso le tue offese e le accuse e tu le devi accettare. e lo devi rispettare che l’unica cosa io mi fido solo del sindaco e della maggioranza e anche dei assessori. io non ti permetto a scrivere queste cose su Bisceglie live e io racconterò le bugie che dici sono frottole. mi dispiace