Già servito il 60% della città circa14mila utenti

Open Fiber: Bisceglie città digitale con  11mila km di fibra

foto di Angelantonio Angarano
Angelantonio Angarano
Città digitale, scuola innovativa con lavagne interattive e connessioni per la dad, telemedicina, domotica: sono i servizi ad alto valore aggiunto resi possibili dalla fibra ottica.
scrivi un commento 171

Città digitale, scuola innovativa con lavagne interattive e connessioni per la dad, telemedicina, domotica: sono i servizi ad alto valore aggiunto resi possibili dalla fibra ottica. Con Open Fiber anche Bisceglie, città pugliese nel Nord Barese, si prepara alla rivoluzione digitale con 5 milioni di euro di investimento sulla città, scavi già eseguiti per circa 25 km, un riutilizzo della infrastruttura esistente pari a 24 km, che vedrà poi alla fine un utilizzo di circa 11mila km di fibra. “I lavori su Bisceglie sono partiti a seguito della sottoscrizione di una convenzione tra Open Fiber e Comune, all’interno della quale abbiamo regolamentato gli strumenti normativi e organizzativi necessari per la nostra attività – spiega Giovanni Cassano, field manager Open Fiber Bisceglie – . Abbiamo definito il punto unico di contatto e questo ha determinato una rapidità nel rilascio delle autorizzazioni, anche a fronte di un accordo con il Comune che prevede che Open Fiber realizzi 50 punti di fibra ottica spenta che il Comune utilizzerà per le proprie necessità. Ad oggi ne abbiamo realizzati 25 e gli altri verranno realizzati con l’avanzamento del programma di sviluppo della rete nel territorio di Bisceglie”. “Ad oggi – continua Cassano – abbiamo circa il 60% della città già servito e quindi circa 14mila utenti delle circa 21mila unità immobiliari previste per il cablaggio. Nel frattempo stiamo andando avanti in una zona che rappresenta il 10% di ampliamento della copertura per poi approdare alla copertura totale, quindi l’ultimo 30% entro la fine dell’anno. Per quanto riguarda i ripristini, per la parte già lavorata siamo al 70%, anche grazie alla collaborazione con il Comune e gli altri operatori”.

“La pandemia ci ha dimostrato come sia importante l’utilizzo della tecnologia nelle scuole per la dad, negli uffici pubblici per l’accesso ai servizi. E l’infrastrutturazione è fondamentale per colmare il gap che ci separava dagli altri Paesi europei”. Lo dichiara Angelantonio Angarano, sindaco di Bisceglie, città pugliese nel Nord Barese, commentando lo sviluppo della fibra ottica grazie all’intervento di Open Fiber. “Il Comune in questi anni di pandemia – dice Angarano – non è rimasto fermo e ha continuato a investire in innovazione. Abbiamo già digitalizzato lo sportello unico per le attività produttive, quello dell’edilizia, siamo partiti con l’amministrazione digitale e con l’anagrafe digitalizzata, poi lo sportello del contribuente. Stiamo mettendo in pratica tutte quelle azioni che servono per trasformare il Comune in un ente innovativo, 4.0, che riesca a dare risposte in tempo reale alle tante domande dei cittadini. Questo intervento di Open Fiber è in linea con questa visione”.

 

 

martedì 12 Luglio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti