Comunicato USPPI

Usppi: Prendiamo le distanze dai sindacati “struzzo” che non vogliono vedere i veri problemi dei lavoratori e dei pazienti

foto di Ospedale di Bisceglie
Ospedale di Bisceglie
Non si comprende per quale motivo non vogliano ammettere le criticità evidenziate sul P.O. di Bisceglie, peraltro riconosciute dal neo Direttore Generale della ASL Bat
scrivi un commento 204

È veramente penoso assistere alla caduta di stile di alcuni sindacati che non vogliono vedere i veri problemi dei lavoratori e dei pazienti e si nascondono dietro la qualifica di “firmatari di contratti”  dice Brescia Segretario Nazionale Usppi. Non si comprende per quale motivo non vogliano ammettere le criticità evidenziate sul P.O. di Bisceglie, peraltro riconosciute dal neo Direttore Generale della ASL Bat, il quale ha incontrato una delegazione del sindacato Usppi, in una sessione definita proficua, poiché lo stesso Direttore Generale ha indicato la strada per la risoluzione delle criticità esistenti ed evidenziate dall’Usppi (Barelle inidonee, sedie a rotelle per il trasporto dei pazienti vetuste e pericolose, trasferimenti immotivati di personale O.S.S) – aggiunge Brescia -.

I sindacati “struzzo”, che tentano quotidianamente di gettare fango sull’Usppi che è costantemente attento alle esigenze dei lavoratori e meno a quelle degli imboscati e nulla facenti, sono spinti dalla preoccupazione di perdere adesioni e consenso da parte di chi comanda, non vogliono evidenziare che tutt’oggi gli infermieri sono costretti a “sbardarsi” fuori il Pronto Soccorso …. – dichiara Brescia -. Peraltro – conclude Brescia – nella difesa dei diritti dei lavoratori e nell’evidenziare le criticità di luoghi di lavoro non è necessaria una sorta di “certificazione” ed essere firmatari di contratto o la maggiore rappresentatività, ma è necessario la rappresentanza ossia quel rapporto diretto tra il sindacato e il lavoratore, ciò che stanno perdendo le sigle c.d. “firmatarie”. Non si conosce neanche la differenza, tra maggiore rappresentatività e rappresentanza, poiché solo la prima è necessaria nelle fasi della “contrattazione”.

Ma è più semplice sbandierare vecchi slogan per cercare di zittire un sindacato scomodo, ma ciò non porterà ad alcun risultato, anzi indurrà i lavoratori della ASL di Bisceglie a scegliere per il loro meglio.

sabato 16 Luglio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti